LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Per sfuggire al controllo si butta in mare poi aggredisce un agente

Un giovane tunisino, in preda ai fumi dell'alcol, per eludere una verifica ha danneggiato la volante e provocato contusioni al poliziotto. Controlli intensi del Commissariato per tutta l'estate: si è arricchito quattro unità

Per sfuggire al controllo si butta in mare poi aggredisce un agente

Durante un posto di controllo a Procchio, nel comune di Marciana, una volante del Commissariato, insieme a personale della Polizia Stradale hanno fermato un’auto di media cilindrata con tre persone a bordo. Il conducente, un giovane di anni 31, nato a Piombino e residente a Capoliveri, manifestava sintomi tipici dell’assunzione di bevande alcoliche, infatti, sottoposto al test alcolemico nel sangue, è risultato positivo con un tasso di 1,35 g/l. Avendo, così, superato il limite di legge fissato in 0,8 g/l, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, con ritiro della patente e relative sanzioni amministrative. Poco prima, sempre una volante del Commissariato, ha provveduto all’identificazione di un cittadino extracomunitario in Calata Mazzini. Gli agenti avevano notato una persona sdraiata a poppa su un’imbarcazione, invitato a scendere dal natante per procedere alla relativa identificazione, l’uomo si gettava in mare per sfuggire al controllo. Lo stesso, riportato, a fatica, sulla banchina da parte degli Agenti, e già noto per i suoi precedenti di polizia, mostrava segni di palese stato di alterazione dovuta alla presumibile assunzione di bevande alcoliche e, insofferente al controllo, dava in escandescenza colpendo ripetutamente l’auto della Polizia, danneggiandola, ed un poliziotto, causandogli un trauma contusivo alla gamba sinistra. L’uomo, un cittadino tunisino di anni 31, imbarcato su un peschereccio locale, è stato pertanto denunciato all’Autorità Giudiziaria per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento.

Complessivamente, i servizi predisposti dal Commissariato di Portoferraio nell’ultimo fine settimana per contrastare i fenomeni che destano particolare allarme sociale sull’isola, quali la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti, hanno consentito di raggiungere i seguenti risultati:

– 13 posti di controllo effettuati
– 111 persone identificate
– 61 automezzi controllati
– 1 persona denunciata all’Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebbrezza alcolica;
– 1 contravvenzione per infrazione al Codice della Strada con relativa sanzione di Euro 841 per mancata copertura assicurativa e sequestro del veicolo
– 1 patente ritirata per guida in stato di ebbrezza alcolica
– 1 persona segnalata alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacenti;
– 1 sequestro di gr. 0,9 di sostanza stupefacente del tipo marjiuana.

Questi controlli proseguiranno intensi durante il periodo estivo che vede l’isola d’Elba meta di uno straordinario flusso turistico, con una crescita esponenziale di presenze. Al fine di adottare idonee misure di prevenzione, incrementando i servizi di Polizia sull’Isola, il Commissariato da questa settimana è stato rinforzato con nuovi 4 operatori, che rimarranno operativi fino a settembre. In tal modo, sarà potenziato il dispositivo coordinato di prevenzione, mediante l’impiego di un maggior numero di pattuglie nell’arco delle 24 ore, sull’intero territorio dell’Isola, dal porto ai luoghi di ritrovo dei giovani e strade di maggior afflusso di turisti, per prevenire e reprimere reati di tipo predatorio, come furti, scippi e borseggi, nonché contrastare i fenomeni che destano particolare allarme sociale sull’isola come la guida in stato di ebbrezza o l’assunzione di sostanze stupefacenti.