LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Nulla è cambiato dall’anno scorso: questa amministrazione è sorda”

di Roberto Marini

"Nulla è cambiato dall'anno scorso: questa amministrazione è sorda"

Questa che segue è l’interpellanza presentata in consiglio comunale, nel marzo del 2012, dal gruppo Gente comune. Purtroppo nulla è cambiato: sono sordi.

La stagione turistica è alle porte, ma codesta Amministrazione non pare essersene accorta… si prevede, purtroppo, una stagione turistica peggiore di quelle passate perché la gente non ha soldi, i costi dei traghetti aumenteranno e a tutto questo si andrà presumibilmente ad aggiungere la tassa di soggiorno.

Diversi anni fa, “per sistemare” la stagione turistica alle porte, venne istituito il GOAL (Gruppo operativo Azione locale): fatto e finito fu tutt’uno e non ve ne è più traccia. Lo scorso anno, sempre in previsione di dare “un’aggiustata” alla stagione, magari più verso la stagione autunnale che quella primaverile-estiva…, il nostro Comune, con Provincia e Regione, fece riunioni a ridosso della Pasqua. Quest’anno ancora non abbiamo notizie di promozioni per incentivare l’arrivo di turisti a Portoferraio.
Molti negozi sono e resteranno chiusi nel centro storico e il paese pare abbandonato: basta vedere come viene tenuta la scalinata Napoleone o la chiostra posteriore del Centro Culturale De Laugier, o come, ancora, sia pericolosa la scaletta dello “scivolo della Regina”. Forse un buon motivo per visitare il nostro paese sarebbe l’ammirare la combinazione “creativa” fra il vecchio arredo di Piazza Cavour e il nuovo, in stile “funerario”.

Forse non avranno il mare come il nostro a Piombino e a San Vincenzo, solo per citare comuni limitrofi, ma forse codesta Amministrazione dovrebbe farci un giro per rendersi conto di come si lavora e progetta in prospettiva, al fine di incentivare nuove visite e fidelizzare gli ospiti passati.
Fermo restando che l’attrattiva turistica non si crea riunendosi prima di Pasqua, ma lavorando per anni in sinergia con altri Enti e/o Associazioni, chiediamo alla S.V. quali iniziative siano state prese al fine di invertire la rotta di questo inarrestibile declino al quale il nostro paese va incontro. Chiediamo che la presente interpellanza sia inserita nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale.