LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Sceglie l’Elba per i domiciliari ma viene riarrestato

A scoprire l’inganno i carabinieri di Rio Marina dopo una serie di accertamenti. L’uomo, un 32enne napoletano, è stato trasferito alle Sughere

Sceglie l’Elba per i domiciliari ma viene riarrestato

Un napoletano condannato nel giugno scorso a 4 anni e 8 mesi per spaccio chiede ed ottiene gli arresti domiciliari a Rio Marina presso l’abitazione del fratello, ma i Carabinieri elbani scoprono che quest’ultimo non abita più in quella casa.
Protagonista della vicenda G.C., 32 enne pregiudicato campano che aveva chiesto al Giudice di essere trasferito all’Elba per cambiare zona, dando i riferimenti di suo fratello come garanzia di buona frequentazione e condotta. Ai Carabinieri di Rio Marina, però, sono bastati pochi giorni per scoprire che la realtà dei fatti era un’altra. Infatti l’abitazione ove avrebbe dovuto scontare la misura, di fatto, era occupata da una donna, oltretutto con strane frequentazioni , e del fratello di G.C. non si avevano notizie di presenza più recenti di quattro mesi. A un più approfondito accertamento, inoltre, è risultato che l’ignaro fratello non solo si era trasferito definitivamente a Napoli da tempo, ma che addirittura non aveva più con sé neanche le chiavi dell’abitazione elbana.
Alla luce dei fatti, l’Autorità Giudiziaria ha emesso subito un’ordinanza di misura di aggravamento e immediatamente per il pregiudicato si sono spalancate nuovamente le porte di una cella: quelle del carcere livornese, ove l’uomo è stato tradotto, dopo le formalità di rito, dagli stessi Carabinieri di Rio Marina, al termine di un soggiorno elbano ben più breve del previsto.