LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Detenuti al lavoro notte e giorno per sfornare pane e dolci

Grazie alla collaborazione con la cooperativa Nesos, l'iniziativa è stata realizzata all'interno della struttura penitenziaria elbana

Detenuti al lavoro notte e giorno per sfornare pane e dolci

Pane e dolci prodotti dai detenuti nel carcere di Porto Azzurro e poi commercializzati per grande distribuzione, ristoranti, alberghi, bar e pasticcerie del territorio elbano. Questa l’iniziativa che, grazie alla collaborazione con la cooperativa Nesos, è stata realizzata all’interno della struttura penitenziaria. L’attività dei fornai detenuti, che lavorano notte e giorno per produrre pane e dolci artigianali di qualità, sarà presentata oggi dall’amministrazione carceraria elbana. “Con questa inziativa – spiega una nota della segreteria del carcere di Porto Azzurro – che vede il coinvolgimento attivo dell’Amministrazione penitenziaria e della cooperativa Nesos, si valorizza il lavoro come elemento fondamentale del trattamento rieducativo e come strumento volto a creare un utile cittadino e valorizzare il carcere quale risorsa del territorio. Infatti la cooperativa offre un servizio di qualità a tutto il territorio elbano favorendo integrazione e collaborazione tra tessuto sociale e istituzione penitenziaria”.