LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Appello di Galli e Alessi: “Le onde Corsica Ferries sono un rischio”

I due sindaci di Rio Marina e Rio Elba scrivono alla compagnia e alle Capitanerie, chiedendo un intervento per risolvere il problema del moto ondoso violento causato dal passaggio del mezzo veloce della Corsica ferries: "Pericolo per l'incolumità e per l'ambiente marino, proteste dei bagnanti"

Appello di Galli e Alessi: "Le onde Corsica Ferries sono un rischio"

I sindaci di Rio Marina e Rio Elba, Renzo Galli e Danilo Alessi, hanno rivolto un appello alle capitanerie di porto di Portoferraio e Piombino, e alla compagnia Corsica e Sardinia Ferries, contro quello che definiscono il “violento moto ondoso” causato dal mezzo veloce Corsica ferries seconda sulla linea Portoferraio Piombino. “L’entrata in servizio del nuovo traghetto – dicono – sta infatti creando notevole disagi sulle spiagge del versante orientale, fino a mettere in pericolo l’incolumità dei bagnanti e a causare la perdita degli effetti personali”. Il moto ondoso si fa particolarmente sentire sulla spiaggia di Frugoso a Cavo – spiegano – fino a invaderla quasi totalmente e ad alterare l’ambiente marino circostante, ma provoca effetti analoghi anche sulle spiagge esposte lungo la rotta da Cala Mandriola a Nisporto. Segnalato anche lo scorso anno e poi parzialmente attenuato con un cambio di rotta, il problema si ripresenta quest’anno suscitando le proteste dei bagnanti e dei velisti, raccolte dall’assessore Alessia Puccini, che si è fatta promotrice della lettera inviata dai due sindaci. Nella lettera inviata anche alla compagnia i sindaci sollevano problemi di incolumità e si rivolgono alle Capitanerie affinché adottino “i necessari provvedimenti a tutela della sicurezza in mare e dell’ambiente marino”. I due sindaci hanno chiesto un incontro e fanno appello alla sensibilità della compagnia, “sicuri che ne terrà debito conto”.