LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Ambiente, lavori e manutenzioni: macchina comunale ferma”

L'opposizione contesta mancanza di controllo del territorio e programmazione: "Erano anni che non si vedeva un'erba così alta in paese"

"Ambiente, lavori e manutenzioni: macchina comunale ferma"

Ambiente, lavori pubblici, manutenzioni. Secondo l’opposizione di Marciana sono carenti e dimostrano scarso controllo del territorio: “È sotto gli occhi di tutti da alcuni anni – scrivono i consiglieri di ‘Marciana col sorriso’ – che la strada di via del Pozzatello a Marciana genera pericolo alla circolazione stradale per un cedimento di un tratto di carreggiata. Data l’assenza di tale opera dal piano triennale delle opere pubbliche si deduce che l’entità dell’intervento è ben al di sotto dei centomila euro. Ora ci domandiamo se in questi quattro anni di amministrazione non sia stato possibile reperire i fondi, o  fare delle scelte diverse sul complesso dei lavori pubblici al fine di ripristinare il tratto stradale in questione.

“Pensavamo che le nostre plurime richieste di maggior attenzione all’ambiente avessero ottenuto un minimo di ascolto – proseguono i consiglieri della minoranza – ma invece niente. La discarica di eternit che giace da svariati mesi presso la zona della cabinovia ne è la conferma. Così come continua in alcuni punti del teritorio l’abbandono indiscriminato di ingombranti. Sinceramente non riusciamo a capire quale sia la politica ambientale dell’amministrazione Bulgaresi”. “Erano anni – proseguono – che nel Marcianese non si vedeva l’erba così alta, soprattuto nel centro abitato di Marciana si raggiungono risultati da record, questo è lo scenario che si presenta ai turisti in visita al piccolo borgo medioevale. Vogliamo anche ricordare la segnalazione fattaci da alcuni cittadini in merito alla pericolosità della scala di accesso alla spiaggia della Guardiola dove si è liquidata la manutenzione con fettucciato e dei blocchetti instabili al posto dei gradini”. “Le rimostranze sopra esposte – concludono – palesano la mancanza di controllo del territorio, sia per quanto riguarda la sicurezza che per l’attenzione all’ambiente. Si evince inoltre come la macchina operativa comunale manchi di qualunque forma di programmazione per la manutenzione del patrimonio esistente. Siamo pertanto, con queste poche righe, a richiamare l’operato degli assessori all’ambiente e ai lavori pubblici affinché le mancanze sopra evidenziate vengano colmate in brevissimo tempo”.