Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Barca a vela incagliata alle Gemini, il salvataggio

Allerta moderata della sala operativa della Regione fino alle 12. Ieri due persone sono state soccorse dalla Capitaneria, il loro yacht di dieci metri imbarcava acqua

Barca a vela incagliata alle Gemini, il salvataggio

Un’allerta meteo 1, criticità moderata, è stata proclamata ieri dalla sala operativa unificata della Regione per le prossime ore e riguarda l’arcipelago, la Val di Cornia e la costa pisana e livornese. Il bollettino, già diffuso e inviato a Protezione civile, Vigili del fuoco, Comuni e altre autorità competenti, prevede vento forte con raffiche di burrasca dalla mezzanotte fino alle 12 di oggi (lunedì) ma anche mareggiate con moto ondoso fino ad agitato. Nella mattinata di domani i fenomeni sono previsti in diminuzione con mare fino a mosso e localmente agitato. Possibili comunque disagi nei collegamenti marittimi. Qualche problema, intanto, si è verificato già ieri, con la disavventura di due persone, due francesi recuperati incolumi dalla motovedetta della Capitaneria. Un intervento di soccorso che ha visto impegnati i militari della Guardia Costiera dalle ore 12.30 alle 18. La macchina dei soccorsi si è attivata alle 12.15 circa quando, tramite il numero blu 1530, è giunta alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Portoferraio la richiesta di soccorso da parte di un uomo, in compagnia della moglie a bordo di un’imbarcazione a vela di circa 10metri, che si era incagliata alle Isole Gemini nella zona sud-orientale dell’isola d’Elba e imbarcava acqua. E’ stata quindi inviata in zona la motovedetta CP892 e richiesto l’intervento di una unità, con a bordo dei sub, partita dal porto di Porto Azzurro per effettuare il recupero dell’imbarcazione. Alle ore 13.10, giunta sul posto, la motovedetta ha preso a bordo le due persone di attendendo in zona l’arrivo dell’unità di appoggio per coordinare le operazioni di recupero dell’imbarcazione. Alle ore 17, completata la messa in sicurezza dell’imbarcazione, sono iniziate le operazioni di rimorchio in direzione del Cantiere di Mola.