LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Auto, case e aziende danneggiate: l’alluvione di Campo è dimenticata

Il comitato 7 novembre confronta i dati degli aiuti stanziati in Lunigiana con quelli destinati a famiglie e imprese colpite all'Elba: "Un divario incredibile di tempo e stanziamenti"

Auto, case e aziende danneggiate: l'alluvione di Campo è dimenticata

Enrico Rossi ha affermato per l’alluvione della Lunigiana “La Regione non ha abbandonato nessuno”… ma si è dimenticato dell’Elba! Agende aiuti alluvioni Elba e Lunigiana, un divario incredibile di tempo e stanziamenti. Due calamità accadute ad appena 12 giorni di distanza e oltre 350 giorni di ritardo accumulati negli aiuti! Questa affermazione era contenuta in un articolo del 10 marzo u.s. apparso nell’edizione di Massa de Il Tirreno, ma alla vigilia dello sblocco di ben 24.300 euro per risarcire i primi 25 proprietari di auto di Marina di Campo che persero l’auto nell’alluvione del 7 novembre 2011, non possiamo che ripetere quel che stiamo ripetendo da ben 600 giorni: vogliamo parità di trattamento con gli alluvionati della Lunigiana e per ovvie ragioni richiediamo parità di aiuti anche per gli alluvionati di Albinia.

In realtà le cose non sono andate così. Sebbene le alluvioni di Lunigiana e isola d’Elba siano separate di pochi giorni, 25 ottobre Lunigiana e 7 novembre l’Elba, è ormai enorme la forbice che si è aperta tra gli interventi a favore degli alluvionati continentali e gli aiuti ai cittadini residenti sull’isola in termini di tempo e in termini di consistenza. In Lunigiana a fronte di un parco auto danneggiato di 1.050 unità sono stati già erogati ben 1,7 milioni di euro; a Marina di Campo stanno per essere erogati i primi 25 mila euro dello stanziamento previsto per risarcire 435 veicoli perduti. Confrontando i 2 parchi auto perdute, a parità di trattamento e valutando percentualmente il parco isolano al 45%, si dovrebbe presumere che la cifra stanziata per le auto elbane possa essere di circa 800.000 euro, ma è solo una grossolana ipotesi. Noi sappiamo già che non sarà così dato che la cifra stanziata per gli aiuti complessivi per l’isola Auto + Imprese + Famiglie è di appena 3 milioni di euro. I 3 milioni dovrebbero essere così suddivisi: 2,5 alle imprese e 0,5 ai privati (auto e famiglie). Sembra che qualcosa sia stato aggiunto ma ancora non è chiaro quanto e come sarà ripartito. L’unica cosa certa è il ritardo accumulato nell’erogare tali aiuti all’Elba rispetto ai tempi della Lunigiana. Come ulteriore dato di valutazione c’è anche lo stanziamento delle Camere di Commercio a favore delle imprese colpite nei due distinti territori: quella di Massa ha erogato 800 mila euro, quella di Livorno appena 120 mila. Il numero delle aziende colpite nelle 2 alluvioni è praticamente lo stesso ma la Camera di Commercio di Massa ha erogato aiuti 7,5 volte superiori. Inoltre gli aiuti già destinati dal Presidente Enrico Rossi alle imprese della Lunigiana supera i 13 milioni.

Ricapitoliamo i dati:
Veicoli perduti: 1050 Lunigiana; 435 Elba
Risarcimenti auto: 1,7 ml(*) in Lunigiana; ipotesi di 150.000 per l’Elba
Aziende colpite: circa 300 in Lunigiana; circa 300 all’Elba
Stanziamenti Camere di Commercio: 800 mila Massa; 120 mila Livorno.
Stanziamenti aiuti imprese: 13,2 ml Lunigiana; 2,5 ml Elba
Stanziamenti aiuti i privati: circa 7 ml (*)comprensivi dei 1,7 ml rimborsi auto in Lunigiana; 500 mila all’Elba complessivi per famiglie e auto
Abitazioni private colpite: Lunigiana n.c. ; Marina di Campo 678 di cui 453 prime residenze
Sfollati: lunigiana n.c. ; Marina di Campo 105 famiglie (già rientrate)
CONCLUSIONI: la solita riflessione sulle sproporzioni evidenti degli aiuti erogati o promessi, un’unica certezza, i tempi dilatatisi enormemente per gli aiuti all’Elba che ci fanno davvero essere” figli di una disgrazia minore”!
STIMA DANNI AI PRIVATI: circa 50 milioni di euro a imprese e famiglie a Marina di Campo
DECESSI: 2 Lunigiana; 2 Marina di Campo

Comitato 7 Novembre 2011 – Alluvione di Marina di Campo