LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Nuoto, kayak, vela: inizia oggi la festa di Marelba

Memorial Coletti fra Enfola e Ghaie, alle 16 le canoe a Marciana Marina, stasera un incontro sui segreti dei fondali a Portoferraio. A Rio Marina una regata di derive

Nuoto, kayak, vela: inizia oggi la festa di Marelba

Al via oggi la VII edizione di “Marelba la settimana degli sport in mare e da spiaggia”. La manifestazione inizia con lo svolgimento questo pomeriggio del 2° Memorial Gianfranco Coletti di nuoto in mare con partenza dalla spiaggia dell’Enfola e arrivo alle Ghiaie. A Marciana Marina alle 16 invece i programma “Elba sea kayak race”. Questa sera alle 21 si parla invece dei segreti del mare, con un incontro di biologia marina presso la tensostruttura delle Ghiaie alle 21.30. “Marelba giunta ormai al settimo anno – dicono gli organizzatori – unisce tutti gli aspetti degli sport in mare. da sempre dedica al mondo sommerso un’attenzione particolare e così anche quest’anno è stata organizzata una serata rivolta a tutti in cui verranno raccontati interessati aspetti del nostro amato mare”. In particolare si passerà a parlare degli abitanti più superficiali, quelli che si osservano facendo snorkeling fino a quelli che abitano le profondità rocciose nell’ambiente coralligeno. Interverranno alla serata Chiara Luciani di Elba Sea Academy, Simone Modugno, biologo marino federale e Marco Sartore, istruttore sub di biologia marina e direttore del centro di biologia bioasis “Gianfranco Coletti” di Portoferraio. Domenica mattina l’appuntamento è alle ore 9 in calata Italia a Portoferraio con la gara di pesca con canna da riva. Dopo di che alle 12 alle Ghiaie ancora una prova del 2° Memorial Gianfranco Coletti . A Rio Marina invece alle 10 si disputerà il Trofeo Bartolini, con una regata zonale di derive con la premiazione nel pomeriggio alle 15. Lunedì 24 giugno per il progetto Icaro, un evento collegato a Marelba per ragazzi e giovani con disabilità psico-fisica prevede l’escursione trekking nella zona sud-occidentale del massiccio del Monte Capanne e successiva sosta in spiaggia per il bagno con successivo trasferimento nel tardo pomeriggio a Porto Azzurro.