LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Giochi delle isole, premiati gli atleti. L’Elba spera di ospitare l’evento

La festa con gli atleti che hanno partecipato all'ultima edizione si è trasformata in una serata dedicata ai giovani e allo sport elbano, con istituzioni, Coni, tenici e associazioni

Giochi delle isole, premiati gli atleti. L'Elba spera di ospitare l'evento

La premiazione degli atleti che hanno partecipato ai XVII giochi delle Isole ospitati dall’Amministrazione comunale di Campo nell’Elba si è trasformata in una serata dedicata ai giovani e alla gioventù sportiva elbana. C’erano Vanno Segnini sindaco di Campo nell’Elba, Danilo Alessi sindaco di Rio Elba, Cosetta Pellegrini, vicesindaco di Portoferraio, Andrea Giusti assessore allo Sport di Campo nell’Elba, Nunzio Marotti e Simonetta Kopeinig presidente del Consiglio e consigliera delegata allo Sport del Comune di Portoferraio, Moira Demuro del Comune di Porto Azzurro, Claudio Bianchi presidente del COL, Giovanna Orlandi delegato del Coni per l’Elba. Nell’occasione sono state premiati la società ciclistica dell’Elba Bike con numerosi mini ciclisti e la maglia tricolore di Giulio Galli, campione italiano della categoria esordienti, a loro si sono uniti alcuni giovani veliti del Circolo Velico del Club del Mare di Marciana Marina e di Rio Marina, premiati anche e i giovani calciatori della categoria Pulcini della Campese. Ma la serata era tutta per gli atleti che hanno partecipato ai Giochi delle Isole in Corsica, durante la sfilata per le vie di Marina di Campo sono stati accolti da un bagno di folla come pure durante i riconoscimenti, le ovazioni da parte del numeroso pubblico presente non si sono sprecate. Manifestazione pienamente riuscita, questa volta anche per merito dei numerosi politici presenti, a dimostrazione che fra i politici rende fattibile l’organizzazione per la prossima edizione proprio sul territorio elbano. Incalzati dal conduttore della serata Fabio Cecchi i sindaci di Campo nell’Elba, Vanno Segnini e di Rio Elba; Danilo Alessi si sono fatti scappare che le possibilità di organizzare la prossima edizione all’Isola d’Elba sono molto alte, sempre però che ci sia una partecipazione unitari di tutte le amministrazioni comunali dell’Isola d’Elba. La più piccola della delegazione elbana è stata Flaminia Panico la più giovane della comitiva elbana in Corsica, mascotte della delegazione, appena 12 anni compiuti non sta nella pelle, si dispiace per non aver contribuito in un risultato positivo, ma il suo dirigente Corrado Guelfi non glielo fa pesare. Una esperienza che vuole ripetere a ogni costo, ha chiarito che si impegnerà per migliorare e cercare di esserci alla prossima edizione.

Il veterano è senza dubbio Giacomo Miliani. Due medaglie nell’edizione di Cagliari con un oro e un argento. Si è ripetuto alla grande in Corsica, con due ori e un argento facendo decollare in classifica generale l’Elba al settimo posto su dieci isole partecipanti. Un ragazzo che ha lo sport nel sangue dal carattere mito, altruista e generoso, che sfoga nello sport il suo talento innato, riuscendo ad emergere in quasi tutte le specialità dell’atletica leggera, ma sotto sotto il suo sport preferito appare il tennis, visto che è stato assente proprio per partecipare un torneo che gli permetterebbe di entrare nella classifica Fit.

Gioviali, simpatiche e fragili le ragazze del volley che si sono dovute arrendere fra le lacrime della brava Ceccarelli alla sconfitta contro le corse, che le vedeva in vantaggio per due set a zero e poi uscire sconfitte per 3-2. Alla conclusione della manifestazione è stato proiettato un filmato molto coinvolgente costruito con le immagini giornalieri vissute dalla delegazione sportiva elbana alla manifestazione francese.

Salvatore Di Mercurio