Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lo squalo volpe dopo le verifiche dell’Arpat sarà smaltito

L'esemplare non sarà restituito al pescatore: a occuparsene dovrà essere il Comune di Porto Azzurro nelle modalità previste per legge

Lo squalo volpe dopo le verifiche dell'Arpat sarà smaltito

In merito alla cattura dello squalo volpe avvenuta ieri nei pressi della spiaggia di Ramaiolo, dalla Capitaneria di Porto ci chiedono di fare alcune e importanti precisazioni. Prima fra tutte evidenziare che la cattura è stata accidentale, come del resto avevamo riportato nell’articolo. Infatti era ben specificato che l’esemplare era “rimasto impigliato” nelle reti da posta del pescatore. Altra precisazione: lo squalo  è stato trainato in porto, e  non issato sul peschereccio come invece avevamo riportato. Infine, una volta effettuate tutte le verifiche da parte di Arpat, lo stesso non verrà restituito al pescatore, ma sarà smaltito a cura delle autorità competenti, in questo caso il comune.