Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Un incubo nel mare del Giglio: i morti sono sei

Trenta i feriti nella nave in avaria davanti al porto. Decine di dispersi

Un incubo nel mare del Giglio: i morti sono sei

Tragicamente smentite le notizie secondo le quali i passeggeri del Concordia erano tutti al sicuro e in procinto di essere messi in salvo. Davanti al Giglio si sta consumando il dramma di un vero e proprio disastro, uno dei peggiori che il nostro mare ricordi. Fonti dei soccorritori hanno reso noto che sono sei, al momento, i morti accertati tra i naufraghi della Costa Concordia che ormai ha toccato il fondo (circa 15 metri) davanti al porto del Giglio. Trenta i feriti, di cui due gravi. E decine i dispersi. Le prime notizie parlavano di due vittime ma il sindaco dell’isola, Sergio Ortelli, sul posto, aveva affermato subito che morti avrebbero potuto essere di più. Gli elicotteri hanno portato in salvo un gran numero di passeggeri ma alcuni sarebbero ancora a bordo e molti sono stati coloro che, in preda al panico, si sono tuffati nel mare freddo e buio di questa terribile notte di gennaio nel disperato tentativo di salvarsi.