Quantcast
"Qui è come il Titanic", le prime testimonanze - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Qui è come il Titanic”, le prime testimonanze

Aperta anche la chiesa per ospitare i naufraghi, troppi per il Giglio

"Qui è come il Titanic", le prime testimonanze

“Qui è come il Titanic”. E’ una delle prime testimonianze di una passeggera a bordo del Concordia, che sta affondando davanti al Giglio dopo aver urtato una secca. I primi naufraghi giunti al Giglio sono stati ospitati all’interno della chiesa di San Lorenzo e Massimiliano, che il parroco ha aperto per l’occasione, in mancanza di altri ripari immediatamente disponibili. La gente vi si è accampata appena scesa dalle scialuppe, con gli abiti eleganti della cena nel salone – quella che era in corso al momento dell’incidente. Il trasbordo è ormai quasi completato, ma l’isola del Giglio è troppo piccola per dare ospitalità a 4.200 persone. La Regione Toscana ha subito attivato un piano di soccorsi. Gli ex passeggeri della Concordia saranno trasportati per mezzo di traghetti a Porto S. Stefano