Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Contraffazione del cibo Made in Italy, approvato un appello a Rio Elba

Un ordine del giorno approvato all'unanimità a tutela dell'agroalimentare italiano, in accordo con Coldiretti

Contraffazione del cibo Made in Italy, approvato un appello a Rio Elba

Il Comune di Rio nell’Elba condivide l’iniziativa di Coldiretti volta alla tutela e alla valorizzazione del vero “Made in Italy” agroalimentare, alla luce dell’intensificarsi dei rischi di contraffazione e concorrenza sleale verso i prodotti nazionali. E ritenendo necessario tutelare gli interessi delle imprese della filiera agroalimentare all’interno del proprio territorio e più in generale dell’Isola d’Elba, impedendo l’uso improprio di risorse pubbliche per la commercializzazione sui mercati esteri di prodotti agroalimentari di imitazione Italiana, nell’ultimo Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno in cui si afferma:

“In pieno accordo con il progetto della Federazione provinciale Coldiretti di Livorno ed allo scopo di tutelare gli interessi delle imprese della filiera agroalimentare del nostro Comune e dell’Isola d’Elba nel suo insieme, questa amministrazione si impegna ad intraprendere iniziative per impedire l’uso improprio di risorse pubbliche per la commercializzazione sui mercati esteri di prodotti di imitazione Italian souding a favore, invece, della promozione dell’autentico Made in Italy”.