Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Le azioni nell’anno del volontariato

Finanziati progetti per 20mila euro. Ecco l'elenco dei premiati

Le azioni nell’anno del volontariato

Nel 2011 il Parco ha promosso, attraverso specifici bandi di finanziamento alcune importanti azioni di volontariato e con interventi di riqualificazione volte soprattutto al miglioramento ambientale, alla cura del territorio ed alla promozione del patrimonio naturale e culturale locale. Complessivamente nel 2011 sono stati finanziati progetti per 20mila euro.
Sono stati proposti molti e interessanti progetti che prevedono la pulizia dei sentieri, delle spiagge e dei fondali, il recupero e la valorizzazione dei percorsi e delle emergenze storico culturali.

Grazie alla Pro Loco di Rio Marina e Cavo è stato recuperato e valorizzato il tratto di sentieristica della costa che collega l’abitato di Rio Marina con il laghetto di Terranera. Il percorso è stato chiamato “Sentiero dell’amore”, per la bellezza delle vedute e per la facilità del percorso.
Presso la spiaggia di Reale a Porto Azzurro, a cura dell’associazione Biodivers, è stata apposta una bacheca informativa che riassume i valori e le bellezze naturali del mondo sottomarino e i piccoli accorgimenti che i turisti possono avere per rispettare la vita del mare. L’attività educativa si rivolge ai più piccoli che frequentano il punto diving della spiaggia e sottolinea soprattutto l’accorgimento di non gettare i rifiuti in acqua.
Infine il Comune di Marciana insieme al Circolo Pertini, ha progettato la cura e la gestione dello spazio-giardino di fronte alla Casa del Parco presso la Fortezza Pisana. dei sentieri, delle spiagge e dei fondali, il recupero e la valorizzazione dei percorsi e delle emergenze storico culturali.
Anche all’isola del Giglio sono arrivate proposte e la “giornata ecologica” organizzata a maggio ha permesso di ripulire le cale dai rifiuti lasciati dalle mareggiate. Con il coinvolgimento della popolazione locale e dei turisti arrivati con il traghetto dalla vicina Maremma.
“Oggi il Parco può ben dire che, grazie alla propria disponibilità progettuale e finanziaria, – dice il vicepresidente Banfi – ha contribuito materialmente al benessere sia del territorio che della gente che lo abita. Tra i progetti più significativi ci piace sottolineare soprattutto la preziosa opera di recupero e valorizzazione del sentiero della Valle di Pomonte, inaugurato lo scorso 1° novembre, a conclusione del Festival del camminare. La scolaresca veneta cha fa parte di “Scuole Outdoor in rete” è riuscita mirabilmente a ricostruire antichi camminamenti, rifare muretti di contenimento, posizionare bacheche informative, il tutto nel più semplice e spontaneo spirito collaborativo che la popolazione pomontinca ha dimostrato di apprezzare”.

Ecco l’elenco dei premiati:
• progetto “Adottiamo un sentiero” delle Scuole Outdoor in rete, capofila la Fondazione Collegio Pio X di Treviso, al quale si riconosce il contributo di € 4.000 per interventi di riqualificazione ambientale e di promozione nella frazione di Pomonte nei Comuni di Marciana e Campo nell’Elba;
• progetto “Luigi Celleri e la via dei Cristalli” dell’Associazione “Le Macinelle” di S. Piero in Campo (LI) al quale si riconosce un contributo di € 2.000 per interventi di ripristino e di valorizzazione del Percorso dei cristalli” nella frazione di San Piero in Campo nel comune di Campo nell’Elba;
• progetto “Giornata ecologica sul territorio e presso le cale” della Pro Loco Isola del Giglio al quale si riconosce un contributo di € 2.000 per la pulizia degli arenili e della sentieristica che dà l’accesso alle spiagge più frequentate del Giglio;
• progetto “Il sentiero dell’amore e la sentieristica di Monte Fico” della Pro Loco di Rio Marina e Cavo al quale si riconosce un contributo di € 500 per il recupero e la valorizzazione della sentieristica che collega l’abitato di Rio Marina con il territorio di Porto Azzurro;
• progetto “Le sentinelle del mare” dell’associazione “Biodivers” di Luciani Chiara di Porto Azzurro (LI) al quale si riconosce un contributo di € 500 per la preziosa opera di sensibilizzazione e di educazione svolta presso la spiaggia di Reale contro l’abitudine di gettare i rifiuti a mare;
• € 2.000 a favore delle Scuole Outdoor in rete, capofila la Fondazione Collegio Pio X di Treviso per il progetto “Adottiamo un sentiero”;
• € 2.000 a favore dell’Istituto Comprensivo di Portoferraio per il progetto “M’…impegno col mare”;
• € 2.000 a favore del Comune di Capoliveri per il progetto “Calamita una miniera di storia” per la valorizzazione del sentiero dalla spiaggia dell’Innamorata al cantiere del Vallone;
• € 2.000 a favore del Comune di Marciana per il progetto “Educazione Ambientale” per la riqualificazione dello spazio antistante la Casa del Parco presso la Fortezza Pisana;
• € 2.000 a favore del Gruppo storico culturale “La Torre” di Campo nell’Elba per il progetto di manutenzione, ripristino e valorizzazione del sentiero di Capo Poro;
• € 500 a favore dell’Istituto Comprensivo di Marciana Marina per il progetto “La leggenda della torre”;