Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Concerto di Santo Stefano della Schola Cantorum di Campo

Tradizionale appuntamento di Natale domani (alle 17) per il coro di Nesi

Concerto di Santo Stefano della Schola Cantorum di Campo

Tradizionale concerto di Natale per la Schola Cantorum San Gaetano. L’appuntamento è per lunedì 26 dicembre alle ore 17 nella Chiesa Parrocchiale di Marina di Campo. Un’occasione da non perdere per seguire i brani più rappresentativi delle festività natalizie con alcune divagazioni su altri famose composizioni. All’organo ci sarà Matilde Galli, alla direzione Corrado Nesi, anima della Schola Cantorum, nata da una sua idea nel 1984.

Un vasto repertorio, quello della corale, che spazia dalla musica sacra di compositori classici quali Perosi, Haydn, Haendel, e Bach fino a brani contemporanei di Meini, Zardini e Sequeri. Mediamente formata da circa 30 elementi suddivisi nella classiche quattro voci, in questi anni si è esibita, oltre che in alcune parrocchie dell’isola, anche al Santuario Francescano de La Verna e della Madonna del Buio di Bibbiena, nella Parrocchia di Santa Croce a Quinto in provincia di Firenze e al Santuario diocesano della Madonna del Frassine.

Dal 1989, pur continuando nel suo servizio liturgico, la Schola Cantorum ha iniziato ad allargare il proprio repertorio affrontando la musica dei canti popolari toscani. Nella primavera del 1994, in occasione del primo decennale di attività, ha voluto rendere omaggio al Maestro Giuseppe Pietri, nativo di San Ilario, e ha così presentato uno spettacolo dedicato alle sue musiche più belle tratte da “La donna perduta”, “Maristella”, “Addio Giovinezza”, e “Acqua Cheta”, il suo lavoro più famoso e conosciuto.

Sempre nel 1994, la Corale ha partecipato alle manifestazioni per il centenario della nascita del Comune di Campo Nell’Elba ed, in collaborazione con il Gruppo Storico-Culturale “La Torre”, si è esibita presso la Torre di San Giovanni al Perone in occasione della cerimonia per il restauro del monumento, presentando alcuni brani di Pietri ispirati alle vicende leggendarie sorte attorno alla storica Torre e successivamente nella stupenda cornice della Chiesa romanica di San Giovanni. Nel marzo 2008, ha cantato alla messa nella Basilica Superiore del Sacro Convento di Assisi. Mentre nel marzo 2010, ha eseguito un concerto nel duomo di Savona e ha animato la messa in onore di Monsignor Vivaldo a Noli.