Quantcast
Elba occidentale, Polizia municipale unica per 3 Comuni - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Elba occidentale, Polizia municipale unica per 3 Comuni

Gestione associata, a Procchio la possibile sede centrale del servizio. Bulgaresi: "Entro il 29 dicembre l'approvazione dei Consigli, un altro passo avanti verso collaborazione e razionalizzazione, nel rispetto dei termini previsti dalla legge"

Elba occidentale, Polizia municipale unica per 3 Comuni

Ancora pochi giorni prima della scadenza del termine per l’affidamento in gestione associata di servizi essenziali per i comuni fino a 3000 abitanti. La questione coinvolge anche sette degli otto enti locali dell’Isola d’Elba che in applicazione del dettato normativo dell’art 16 del Decreto legge n. 78/2010 sono obbligati, in quanto comuni, con popolazione ricompresa fra 1000 e 3000 abitanti e già facenti parte di Comunità Montana ad associarsi su servizi quali ad esempio polizia municipale e sociale. Sul versante occidentale dell’isola la questione è al vaglio dei tre comuni coinvolti: Marciana, Campo nell’Elba e Marciana Marina. E proprio a Marciana Marina ieri mattina in Consiglio comunale si doveva discutere l’ingresso dell’ente nella gestione associata del servizio di polizia municipale che vedrebbe quale comune capofila Marciana. Sul punto, però, intervenuta l’opposizione sollevando questioni di carattere procedurale: per il consigliere di minoranza Alberto De Fusco, infatti non sarebbero stati rispettati i termini di notifica – 24 ore – per la comunicazione dell’inserimento del nuovo punto all’ordine del giorno in consiglio. Problema superato – spiegano dal Comune di Marciana Marina – visto che la questione sarà, comunque, ridiscussa nel prossimo consiglio del 29 dicembre. Per la stessa data previsto anche il consiglio comunale di Campo nell’Elba che vede con favore l’ingresso nella gestione associata del servizio di vigilanza. In questo modo – spiegano dal comune – oltre ad ottemperare a quanto prescritto dalla legge nazionale, si prefigura la gestione di un servizio maggiormente efficiente e più strutturato, più rispondente alle esigenze del territorio”. Anche a Marciana si esprime soddisfazione per la definizione dell’accordo che verrà portato in approvazione nel consiglio di domani e che individua Marciana comune capofila, oltre che in Procchio la più che probabile sede centralizzata degli uffici. Per il sindaco Bulgaresi: “Un ulteriore passo verso la razionalizzazione dei servizi e la collaborazione fra enti che rispetterà la scadenza imposta dalla legge”.