Quantcast
Ha ragione di esistere un Comune se perde le funzioni fondamentali? - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ha ragione di esistere un Comune se perde le funzioni fondamentali?

di Lorenzo Marchetti (Pd)

Ha ragione di esistere un Comune se perde le funzioni fondamentali?

Ha ragione di esistere un Comune se perde le sue funzioni fondamentali? L’ambiente e il territorio, la localizzazione delle attività produttive e dei pubblici esercizi, i servizi scolastici e quelli educativi, la viabilità e i trasporti pubblici, la polizia municipale e la vigilanza sul territorio, il sistema dei servizi sociali e dei beni culturali, nonché l’acquisizione di lavori, servizi e forniture. Questi sono, infatti, i compiti che entro dodici mesi dovranno essere gestiti in forma associata dai comuni fino a 5mila abitanti. Le disposizioni legislative approvate con le manovre finanziarie degli ultimi due anni, nonché quella in corso, prevedono l’esercizio associato di funzioni e servizi obbligatori e, quindi, il sostanziale svuotamento dei poteri dei piccoli comuni. Essi, fra l’altro, insieme agli uffici perderanno anche gli strumenti e le energie umane, poiché saranno amministrati da un sindaco, due assessori e sei consiglieri che gestiranno direttamente solo le materie residuali. Giusto l’appello, allora, di Gabriele Orsini di sotterrare l’ascia di guerra e lavorare tutti assieme per arrivare, quanto prima, alla nascita del Comune dell’Isola d’Elba.