Quantcast
Il 2012, territorio e cultura saranno al centro della nostra azione - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il 2012, territorio e cultura saranno al centro della nostra azione

di Danilo Alessi (sindaco di Rio Nell'Elba)

Il 2012, territorio e cultura saranno al centro della nostra azione

Pubblichiamo, come anticipazione per i nostri lettori on line, il primo degli interventi che i sindaci elbani hanno voluto cortesemente affidare al nostro giornale cartaceo (attualmente in distribuzione in 12mila copie all’Elba) per illustrare i risultati ottenuti dalla loro azione amministrativa dell’ultimo anno e anticipare gli obiettivi del prossimo. Il primo intervento è quello del sindaco di Rio Nell’Elba, Danilo Alessi.

Con i tagli e i vincoli imposti dalla legge finanziaria del 2011 si è ulteriormente ridotta la capacità di spesa degli enti locali, già penalizzati dai precedenti provvedimenti governativi e fortemente condizionati dall’aggravarsi della crisi economica del Paese. Sempre più difficile appare la possibilità di garantire servizi e investimenti, soprattutto in settori essenziali per la vita pubblica, quali l’assistenza agli anziani e all’infanzia, i trasporti, la cultura, il decoro urbano e l’ambiente.

Nonostante ciò abbiamo cercato di tener fede agli impegni assunti, ovviando in parte alla cronicità dei limiti strutturali che hanno fin qui frenato l’azione amministrativa dell’Ente (per oltre un anno senza Segretario e con l’area tecnica in permanente sofferenza) ed evitando l’aumento e l’applicazione di nuove imposte al cittadino. Il contatto permanente con le rappresentanze del decentramento, dai consigli di quartiere alla consulta del volontariato, per un verso ci ha consentito di monitorare in tempo reale le diverse problematiche territoriali e dall’altro di mantenere vivo e vitale lo strumento della partecipazione. Anche per queste ragioni è stato possibile conseguire alcuni significativi risultati in coerenza e nel quadro degli indirizzi programmatici dell’Amministrazione. Basti pensare al mantenimento e, in alcuni casi, al miglioramento del già alto livello dei servizi sociali e scolastici, alla cura e alla valorizzazione dei beni culturali, alla qualità delle iniziative artistiche svoltesi nel corso di tutto l’anno, allo sviluppo di punti di eccellenza per l’ambiente e il turismo legato alla conoscenza del territorio. E’ il caso di ricordare, tanto per citarne alcuni, gli obiettivi straordinari conseguiti dall’attività della Casa del Parco e della Biblioteca comunale; il convegno che ha dato avvio al progetto per il recupero del patrimonio frutticolo elbano e dell’Orto dei Semplici, in collaborazione con la Scuola Superiore universitaria S.Anna di Pisa; il riconoscimento della Presidenza della Repubblica con l’assegnazione al Comune della Medaglia d’Argento per il progetto dell’Associazione Marina Pazzaglia, a sostegno dei giovani studiosi delle isole del Mediterraneo; le rappresentazioni teatrali in occasione del centenario della morte di Pietro Gori e del 150° dell’Unità d’Italia, con la straordinaria manifestazione del 2 Giugno a cui hanno convenuto tutte le autorità civili e militari dell’Isola; l’intensificarsi delle gite scolastiche concordate con il Genio del Bosco; l’attivazione dei campi solari estivi e del servizio Marebus per il collegamento tra il centro storico e le zone balneari di Nisporto, Nisportino e Ortano; l’ adesione al progetto della gestione associata degli archivi storici comunali con la pubblicazione del volume “L’Elba s’è desta” e la collaborazione con la Parrocchia che ha prodotto lo studio sulle Iscrizioni Lapidarie della Chiesa dei S.Giacomo e Quirico, oltre che la riproduzione della Natività di Rio con il plastico del paese fine settecento all’interno della Chiesa delle Anime e l’apertura di una Scuola di Musica per giovani nei locali dell’Oratorio; la seconda edizione della manifestazione ciclistica dedicata a Fausto Coppi, che quest’anno è stata arricchita dalla presenza del Gruppo Ciclismo Interautostradale per lo svolgimento del campionato nazionale. Non minore è stato l’impegno dell’Amministrazione per far fronte alla manutenzione ordinaria e alla realizzazione di opere pubbliche. Interventi rilevanti sono stati effettuati per la sistemazione della viabilità interna al centro storico e nelle zone periferiche, per il diserbamento e la disinfestazione del territorio comunale, la pulizia e la manutenzione delle spiagge, anche in convenzione con privati, come è stato possibile, con ottimi risultati, in Nisportino. In questa località è stato aperto un nuovo parcheggio ed installata, così come nelle altre zone balneari, un nuova cartellonistica d’interesse turistico. In accordo con il Comune di Rio Marina si proceduto alla individuazione di una specifica area per la raccolta e lo stoccaggio degli ingombranti e per la differenziata. Allo scopo di ampliare gli spazi della conoscenza e dell’informazione, il comune si avvale di un qualificato ed efficiente ufficio stampa e della periodica pubblicazione di un trimestrale, “L’InformaRio”, che viene inviato a tutti i residenti e alle istituzioni interessate. Gran parte delle cose avviate nel corso dell’anno troveranno attuazione nel 2012, anche se non sarà facile garantire gli stessi servizi senza far ricorso a nuove tasse o all’aumento delle imposte correnti. Con il prossimo anno andranno a gara e avranno inizio alcune grandi opere, quali l’impianto di illuminazione del centro storico, l’asilo nido e la manutenzione straordinaria del plesso scolastico, la regimazione idraulica del fosso di Bagnaia. Impegno particolare verrà profuso per una accelerazione delle procedure e per la ricerca delle necessarie coperture finanziarie su altri progetti, quali la depolverizzazione della strada della Falconaia e del parcheggio di Via Aldo Moro, oltre che per la manutenzione straordinaria del Palazzo comunale e della Valle dei Mulini, il recupero e la riqualificazione della Grotta di San Giuseppe, la realizzazione degli ossari del cimitero comunale, il trasferimento dell’archivio storico.
A completamento dell’incarico affidato ad uno studio esterno per monitorare lo stato di fatto e indicare le necessarie soluzioni strutturali, l’Amministrazione intende intervenire con urgenza per la messa in sicurezza del fosso di Nisporto al fine di evitare ogni possibile rischio di esondazione.
Correlati a nuove entrate di oneri di urbanizzazione sono previsti altri interventi per la viabilità ed in particolare per la sistemazione dei lastricati interni al centro storico e alla bonifica di alcune zone, quali quella prospiciente il cimitero, per la realizzazione di nuovi parcheggi e aree attrezzate verdi.
Nei primi mesi del 2012 verranno definitivamente approvate le varianti per le aree agricole classificate 1.2.1.2. e per il patrimonio edilizio esistente, avviando, nell’ambito degli indirizzi contenuti nel piano strutturale unitario, una seria riflessione sulla necessità di un adeguamento dello strumento urbanistico alle nuove esigenze del territorio. In questo quadro, tra l’altro, l’Amministrazione sta predisponendo un bando per un concorso di idee finalizzato ad un intervento di riqualificazione complessiva del centro storico.
Sul piano culturale è allo studio un progetto per recuperare la positiva esperienza del Festival del Cinema e delle Isole, oltre che la proposizione di un lavoro audiovisivo di recupero della memoria dedicato esclusivamente a Rio e al versante minerario.
Il 2012 sarà anche l’anno dell’attuazione della legge che obbliga i comuni ad associarsi per l’espletamento di gran parte delle loro funzioni e, probabilmente, del referendum per la costituzione del comune unico. Su entrambi i fronti, coerentemente con gli impegni programmatici elettorali, l’Amministrazione intende fare la sua parte, continuando, ovviamente, a garantire la sua presenza e il massimo impegno nelle sedi comprensoriali dove si trattano problemi vitali per le popolazioni elbane, quali quelli della salute, dei trasporti, delle risorse idriche, dello smaltimento dei rifiuti, della scuola, del turismo e dell’ambiente.