Quantcast
Dai sommelier 8mila euro per le scuole di Campo - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Dai sommelier 8mila euro per le scuole di Campo

Oltre 200 persone alla cena di beneficenza organizzata al ristorante il Giardino di Porto Azzurro dalla delegazione dell’Ais. La dirigente scolastica Lorella Di Biagio: "Un grazie infinito dai nostri 434 bambini. Dobbiamo rimettere in piedi la sala musica, e vi ospiteremo tutti per un concerto"

Dai sommelier 8mila euro per le scuole di Campo

Quasi 8mila euro. Per essere precisi 7.840 euro. Questo il risultato della cena di beneficenza organizzata dalla Delegazione elbana dell’Associazione Italiana Sommelier a favore degli alluvionati di Marina di Campo. Ben 210 persone , fra cui 30 sommelier – tutti regolarmente paganti – almeno altrettante richieste di partecipazione rifiutate per l’impossibilità di ospitare altre persone all’interno del ristorante “Il Giardino” di Porto Azzurro, gentilmente concesso in uso gratuito dalla famiglia Tiritiello. Un successo di partecipazione, con persone provenienti da tutta l’isola, fra cui – applauditissima – una intera tavolata con Andrea Ippoliti del Ristorante da Gianni e tutto il gruppo dei ragazzi dei cosiddetti “Angeli del Fango”, protagonisti dei primi drammatici momenti dei soccorsi nei giorni successivi al 7 novembre 2011. “Grazie a tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione – ha voluto sottolineare il delegato Ais Isola d’Elba, Antonio Arrighi – non abbiamo speso che pochi euro per organizzare tutto, perché cibo e vino ci sono stati offerti gratuitamente. Abbiamo deciso di devolvere i proventi dell’intera serata – ha precisato ancora Arrighi – alla Scuola Media di Marina di Campo, particolarmente colpita dall’evento alluvionale, sperando di poter contribuire ad un veloce ritorno alla normalità”. “Un grazie infinito a nome dei 434 bambini dell’Istituto Comprensivo di Marina di Campo – ha aggiunto la dirigente scolastica Lorella Di Biagio, presente alla serata – abbiamo da rimettere in piedi, fra l’altro, anche una sala musica con ben 60 strumenti, e i ragazzi sarebbero orgogliosi di ospitarvi per un concerto quando saremo in grado di festeggiare il ritorno alla normalità”.

A fine serata una vera e propria ovazione ha accolto i sei chef che hanno realizzato il superbo menù della cena: Massimo Poli de “La Taverna dei Poeti” di Capoliveri, Giorgio Morsiani del “Ristorante Scaraboci” di Marciana Marina, Claudio Barbè del “Ristorante Mediterraneo” di Capoliveri, Dido del “Ristorante Il Chiasso” di Capoliveri, Fabio Pagan dell’Agriturismo Montefabbrello, Massimiliano Fabrizzi del “Ristorante Cavallo Pazzo” di Capoliveri e Umberto Giacomelli del “Ristorante La Carretta”, Portoferraio. “All’Elba si parla tanto di Comune Unico – ha detto fra gli applausi Giorgio Morsiani – oggi ho visto e sentito un solo Comune per davvero. Ci siamo sentiti veramente tutti uniti, tutti in campo per Marina di Campo”.