Quantcast
Comune unico, quota 2.800 firme: "Obiettivo 4mila a Natale" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Comune unico, quota 2.800 firme: “Obiettivo 4mila a Natale”

Tregua fra il comitato promotore e il sindaco di Marciana, che concorda su una giornata di dibattito nel suo paese. Orsini: "Il referendum è realistico"

Comune unico, quota 2.800 firme: "Obiettivo 4mila a Natale"

Continua a ritmo spedito la raccolta di firme del Comitato Promotore per il Comune unico all’isola d’Elba. Anche questa settimana i volontari sono andati tra la gente e sono riusciti ad arrivare a 2.800 firme. Solo 800 nell’arco di questa settimana. Importante ieri la fermata davanti alle poste di Portoferraio dove, essendo giorno di riscossione delle pensioni, la folla era numerose e i promotori sono riusciti ad ottenere 100 sottoscrizioni. Oggi i volontari e gli ufficiali autenticatori hanno piazzato i loro banchetti nei supermercati Coop e Conad, portando a casa altre 300 firme. A questo punto dopo il successo portoferraiese l’obiettivo del comitato promotore è decentrare la presenza dei banchetti ed andare anche nel resto dell’isola. Per il ponte dell’8 dicembre la raccolta di firme sarà concentrata nel versante orientale dell’Elba, con un banchetto posizionato alla Coop in località al Piano tra Rio Marina e Rio nell’Elba. “L’obiettivo del comitato, che alla luce di questi risultati appare realistico – spiega Gabriele Orsini, coordinatore del Comitato promotore – è di arrivare a 4 mila firme entro la fine delle festività natalizie”. Un’altra importante novità si è profilata in queste ultima ore. Pare che sia stata dichiarata una tregua tra il comitato promotore per il comune unico e il sindaco di Marciana, Anna Bulgaresi, che anche nei giorni scorsi ha ricordato, motivandola dettagliatamente, la sua contrarietà al Comune unico. Il sindaco ha concordato di organizzare, in data ancora da definire, una giornata dedicata al dibattito sulla proposta delle categorie economiche di andare al referendum consultivo per il Comune unico, presso la Collegiata di San Sebastiano a Marciana. Intanto anche per questo fine settimana sono stati organizzati nuovi presidi per la raccolta ulteriori sottoscrizioni che come si sa devono arrivare almeno a quota 5.000 perché possa essere indetto il referendum. Domani mattina banchetti e volontari saranno presenti nei supermercati del capoluogo.