Quantcast
Ma ora il contributo dei fossi dev'essere restituito a chi ha pagato - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ma ora il contributo dei fossi dev’essere restituito a chi ha pagato

Migliorini: "Qualcuno si è visto recapitare non una, ma due volte, la notifica di Equitalia. E dopo i fatti di Campo la richiesta suona ancor più pretestuosa"

Ma ora il contributo dei fossi dev'essere restituito a chi ha pagato

Se la richiesta dell’Unione dei Comuni di un tributo per la pulizia dei fossi è stata giudicata illegittima, ora si pone il problema del rimborso a tutti coloro che si sono visti recapitare non una, ma due volte,  la notifica di Equitalia  redatta nei soliti termini perentori e ingiuntivi, e in buona fede hanno pagato per evitare ulteriori fastidi.  Alla luce di quanto è poi avvenuto, e cioè dei danni arrecati dalla recente alluvione, sulla cui entità ha presumibilmente inciso la scarsa pulizia dei fossi, quella richiesta di tributi suona ancor più  pretestuosa. Dopo gli ultimi eventi si impone d’altronde, oltre che un rigoroso accertamento dello stato dei fossi e delle eventuali responsabilità, già in corso da parte degli organi giudiziari competenti, l’esigenza assoluta che i fondi destinati alla pulizia e alla manutenzione di fossi vengano efficacemente ed equamente utilizzati, tenendo presente che le manchevolezze si sono registrate in più punti, compresa la zona che ho potuto osservare de visu, di via degli Etruschi. Ma i relativi controlli da chi verranno effettuati?  Forse in questo caso davvero occorrerebbe che qualcuno tenesse d’occhio costantemente il progresso dei lavori con una visione a trecento sessanta gradi e con criteri imparziali e rigorosi.

Fabio Migliorini