Quantcast
Calcio, polemiche e veleni dopo il derby di Rio - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Calcio, polemiche e veleni dopo il derby di Rio

Rio Marina batte Rio Elba uno a zero, ma i tifosi del “coccolo in su” protestano: “Hanno fatto pagare il biglietto solo a noi, scriveremo al sindaco”

Calcio, polemiche e veleni dopo il derby di Rio

Doveva essere un derby storico, e invece a fare notizia sono state più le polemiche dei gol. Stiamo parlando di Rio Marina – Rio Elba, partita di calcio senza precedenti se non a livello goliardico o di calcio a 5. La gara, valida per l’ottava giornata di andata del Campionato Toscano Dilettanti di Terza categoria, si è disputata domenica scorsa presso gli impianti sportivi delle Venelle. Un derby combattuto, con un gran tifo sugli spalti soprattutto per merito del Rio Elba – presente con una foltissima delegazione capeggiata dal sindaco Danilo Alessi dal parroco don Leonardo Biancalani – e che ha visto la vittoria del Rio Marina per una rete a zero. Con questi tre punti il Rio Marina scavalca in classifica proprio i cugini del “coccolo in su”, che restano a sei punti contro gli otto dei padroni di casa.

La cronaca della partita però finisce qui, e cominciano le polemiche. “Siamo stati discriminati – ci ha raccontato un dirigente della Polisportiva Rio Elba – abbiamo ricevuto numerose segnalazioni del fatto che i tifosi di Rio Marina sono stati fatti entrare gratuitamente a vedere la partita, mentre ai nostri sostenitori, compresi dei giovanissimi ragazzi di 13 / 14 anni, è stato chiesto di pagare un biglietto di cinque euro”. E pensare che il Rio Elba, che non possiede un campo sportivo omologato per le partite di calcio a 11, di solito gioca proprio a Rio Marina, prendendo il campo regolarmente in affitto. “Qui a giocare non ci verremo più – ha aggiunto il dirigente – dalla prossima partita, in programma domenica 27 novembre contro lo Scarlino, giocheremo all’Ilse di Capoliveri”. I tifosi della polisportiva di Rio Elba, al secondo anno di vita nei campionati federali di calcio dilettantistico, ci sono rimasti davvero male: “Non ci aspettavamo un trattamento del genere – ha concluso il dirigente – scriveremo una lettera di protesta al sindaco di Rio Marina Paola Mancuso”.