Quantcast
Ripristinato il braccio della croce sul Mar di Capanne a Porto Azzurro - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Ripristinato il braccio della croce sul Mar di Capanne a Porto Azzurro

Un "blitz" di un gruppo di volontari ha permesso di ricostruire il braccio sinistro del simbolo del paese, due anni fa era staccato da un fulmine

Ripristinato il braccio della croce sul Mar di Capanne a Porto Azzurro

La Croce sul Monte Mar di Capanne, a Porto Azzurro, ha finalmente riacquistato la sua integrità. Un gruppo di volontari che hanno voluto restare anonimi – ma che pare siano molto vicini all’Amministrazione comunale – nella mattina di sabato 12 novembre, a due anni esatti dal temporale che con un fulmine staccò il braccio sinistro della struttura in metallo della Croce, ha risalito di buon mattino i 290 metri dell’altura che sovrasta l’abitato di Porto Azzurro per ripristinare la struttura.

Il braccio mancante sarebbe stato infatti ricostruito in una lega leggera di metallo, che ha permesso di issarlo e successivamente fissarlo definitivamente nell’arco di una sola mattinata di lavoro.

La croce che domina il golfo di Porto Azzurro era un vero e proprio ex voto post bellico, attraverso il quale gli abitanti del paese vollero celebrare lo scampato pericolo di non aver subito bombardamenti durante la seconda guerra mondiale appena conclusa. I cinque i protagonisti del “blitz” hanno voluto mantenere rigorosamente l’anonimato, anche perché l’operazione – se effettuata seguendo le normative vigenti in maniera di tutela dl lavoro e del territorio – avrebbe probabilmente richiesto tempo e denaro difficilmente reperibili dalla pubblica amministrazione. Un semplice gesto di volontariato, invece, stavolta è stato più efficace di qualsiasi altra iniziativa.