Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Danni per 500mila euro all’hotel Del Golfo di Procchio

L'amarezza della titolare Raffaella De Ferrari: “C’era un progetto per ridurre il rischio idraulico, già approvato ma mai attuato. Nessuno ci ha detto nulla"

Danni per 500mila euro all'hotel Del Golfo di Procchio

Ingenti i danni anche all’Hotel del Golfo, noto albergo di Procchio. La furia di acqua e fango ha rotto gli infissi e invaso tutti gli ambienti posti a piano terra, superando il metro e mezzo di altezza. Tombini letteralmente esplosi. Danni che la struttura aveva già subito nell’alluvione del 2002. Addirittura in quell’occasione alcuni clienti erano rimasti chiusi nelle stanze, con il livello dell’acqua che saliva paurosamente. “Da allora – ci spiega la titolare dell’albergo Raffaella De Ferrari – abbiamo già subìto altri due allagamenti, seppur di dimensioni minori. Esiste un progetto dell’ingegner Schezzini, già approvato in conferenza dei servizi con delle restrizioni, che avrebbe potuto risolvere parzialmente il problema del rischio idraulico. Non è mai stato attuato – continua con amarezza la De Ferrari – costava circa 250 mila euro. Io avevo dato la mia disponibilità a contribuire pur di non ritrovarmi in situazioni del genere, chiedendo che il progetto fosse realizzabile. Nessuno mi ha più fatto sapere nulla – spiega ancora la titolare della struttura – l’unica cosa che mi solleva, se così si può dire, è che nessuno si è fatto male”. L’albergo è stato devastato: i danni si aggirano intorno 500mila euro. “Cosa posso dire – conclude Raffaella De Ferrari – ci rimbocchiamo le maniche e andiamo avanti, come sempre”.