Quantcast
La Regione: stato d'emergenza e 500mila euro di somma urgenza - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La Regione: stato d’emergenza e 500mila euro di somma urgenza

Conclusa la riunione fra il presidente Rossi, gli enti locali e le autorità che partecipano a soccorsi e interventi di protezione civile: stanziato mezzo milione per opere immediate. L'apertura di uno sportello Fidi toscana

La Regione: stato d'emergenza e 500mila euro di somma urgenza

Il presidente della Regione Enrico Rossi ha concluso la riunione con amministratori, Protezione civile e operatori attivi a Marina di Campo e sta rientrando a Firenze. Dall’incontro sono scaturite alcune decisioni. La prima verrà assunta dalla giunta regionale che delibererà domani lo stato di emergenza, stanziando contemporaneamente 500 mila euro per gli interventi di somma urgenza.

La Regione avanzerà inoltre una richiesta di contributi al governo, commisurati alle necessità, in modo da poter predisporre al più presto un piano di ricostruzione e recupero, dalla viabilità agli edifici danneggiati. Ma la priorità è rappresentata dai ristagni d’acqua che ancora permangono nel centro elbano e alla cui ripulitura si sta provvedendo con le idrovore.

Si sta inoltre pensando alla costituzione all’Elba di una struttura tecnica che consenta di progettare rapidamente gli interventi indispensabili e di impiegare quindi immediatamente le risorse disponibili, i modo da mettere le località elbane nella condizione di affrontare nel miglior modo possibile la stagione estiva. Infine si pensa di aprire anche all’Elba, per uno o due giorni alla settimana, un ufficio di Fidi Toscana, a cui affidare il compito del sostegno finanziario alle imprese produttive e commerciali danneggiate, con gli stessi criteri decisi per la Lunigiana. Il presidente Rossi ha infine ribadito che anche per l’Isola d’Elba varranno gli stessi criteri di salvuaguardia delle zone a rischio per quanto riguarda le nuove edificazioni.