Quantcast
La Banca dell'Elba è promossa dalla rivista Banca Finanza - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La Banca dell’Elba è promossa dalla rivista Banca Finanza

L'istituto di credito dell'isola gode di ottima salute e risulta fra i primi 64 in Italia, nella sua categoria, per redditività, produttività e solidità. Nel piccolo e locale la risposta alla crisi della finanza?

La Banca dell'Elba è promossa dalla rivista Banca Finanza

La Banca dell’Elba gode di ottima salute. E’ questa la valutazione più che lusinghiera che in estrema sintesi viene riportata su Banca Finanza, una delle piu’ prestigiose riviste economiche italiane. Un dato di non poco conto soprattutto in un momento complesso e difficile per il settore, come questo. La rivista mensile finanziaria edita da Newspaper Milano ha stilato nell’ultimo numero di ottobre una classifica generale delle banche operative nel Belpaese applicando tre criteri di valutazione agli istituti di credito italiani e suddividendo le banche in più categorie in base all’entità del proprio bilancio. Per la Banca dell’Elba questo si è tradotto nell’aggiudicazione di un ottimo 64° posto in classifica nazionale fra le banche minori – quelle cioè con un bilancio inferiore a 650milioni di euro – tenendo conto di tre indicatori fondamentali: quello della produttività, della redditività e della solidità. “La mancanza di uno solo degli indici di bilancio non permette”, spiega in una nota introduttiva Banca Finanza, “la determinazione dell’indice sintetico e quindi l’ammissione in classifica”. Farne parte è già motivo di vanto, quindi, ma per la Banca dell’Elba la soddisfazione è ancora maggiore visto che i dati raccolti non fanno che confermare la generale affidalibilità dell’istituto di credito elbano e la sua capacità di operare nel settore. Ma vediamo meglio i dati forniti da Banca Finanza. In quanto a solidità, ovvero quantità di patrimonio, impieghi a rischio e qualità dei crediti la banca elbana ricopre il 77° posto in classifica. Dopo di lei la Banca Valdichiana, quella Apuana, di Cascia Reggello e della Costa d’Argento. Nell’indicatore di Redditività per la Banca dell’Elba altra interessante posizione. Si tratta infatti del 122° posto su oltre 350 banche prese in esame. Con questo criterio di valutazione si tiene conto non solo del ritorno sul capitale investito dai soci – come spiega Banca Finanza – ma anche del rendimento delle attività nette e dell’attivo fruttifero. Ed eccoci al terzo indice adottato dalla rivista finanziaria per stilare la classifica delle banche italiane: è quello della produttività, che si basa sul valore aggiunto per dipendente eliminando gli effetti dei diversi gradi di patrimonializzazione delle aziende e tenendo, invece, conto della struttura dei costi operativi e del rendimento dei mezzi amministrati. Per esso alla Banca dell’Elba è stato assegnato un eccellente 31° posto. La media dei tre dati forniti dalla rivista di settore consente così alla Banca elbana di classificarsi al 64° posto assoluto nella superclassifica di Banca Finanza confermando un dato interessante: quello della continua affermazione della banca di credito cooperativo elbana nel panorama finanzario nazionale. Un segnale importante per il territorio riscontrato anche nel periodico della Federazione Italiana Bancari e Assicurativi, Fiba Cisl Toscana che nell’elaborazione dei dati di bilancio delle Bcc italiane pone la Banca dell’Elba ai vertici delle proprie classifiche. E in questo momento così critico per il sistema finanziario nazionale una riflessione è d’obbligo: forse le piccole banche con il loro stretto legame con il territorio e il sostegno all’economia locale sono la chiave di volta per superare la crisi?