Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

E’ già on line “Fotospia”: su Tenews segnalazioni delle brutture

L'altra faccia della medaglia di "Amo l'Elba", quello è l'album collettivo con le meraviglie dell'isola, questo il cahiers de doleances di ciò che non va

E' già on line "Fotospia": su Tenews segnalazioni delle brutture

Mentre le ultime due novità lanciate sul sito viaggiano a gonfie vele fra i mille e i 1.500 contatti al giorno, Tenews si appresta a varare la terza innovazione, che chiude – per ora – una prima fase di implementazione (come si dice) del portale. Nei giorni scorsi  molti lettori ci stanno prendendo confidenza – sono state messe in rete la sezione degli annunci immobiliari, a disposizione di agenzie e privati che intendano far conoscere le loro offerte immobiliari, e la pagina “Amo l’Elba”, una sorta di album fotografico collettivo con le immagini più belle della vita all’isola. Ora entra in vigore l’ultima innovazione. Di “spalla”, sotto i banner delle inserzioni, compare “Fotospia”, che possiamo considerare il rovescio della medaglia di “Amo l’Elba”, il lato peggiore dell’isola, con le segnalazioni fotografiche dei lettori di tutto ciò che non va nei paesi e nelle strade dell’isola: le discariche abusive, le brutture, i pezzi di paese trascurati dai privati o dagli enti, e in generale tutto ciò che non va. Utilizzarlo è facilissimo, il meccanismo è po stesso. Il nome è scherzoso. Con Fotospia non si tratta di delazioni, ma del civile diritto di segnalazione e di critica, responsabilmente esercitato da tutti i cittadini. E come tale sarò valutato e utilizzato.