Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

L’incidente di “Stecca”. Gli auguri dell’amico-rivale: “Torna in pista”

Stefano Frassini: "Sfortuna a orologeria. Ripartiremo e ci rifaremo, ma adesso stai percorrendo la salita più dura. Io faccio il tifo di cuore e prego di ritrovarti presto in un bel fettucciato a scozzarcela come si fa da una vita"

L'incidente di "Stecca". Gli auguri dell'amico-rivale: "Torna in pista"

Sfortuna a orologeria, tutto perfetto, tutto calcolato, poteva partire un attimo prima in prova speciale o un’attimo dopo…non sarebbe successo niente, ma il destino è perfetto, non ha lasciato scampo, l’unica fortuna è che stecca è vivo.  Ci vorrà un pò di tempo ma sarà tra noi a raccontare e magari a smoccolarci sopra con quella voce stridula che è da sempre una delle sue simpatiche caratteristiche. Va bene, ripartiremo e ci rifaremo, ma adesso Stecca sta percorrendo la salita più dura della sua vita. Io faccio il tifo di cuore e prego di ritrovarti al più presto, in un bel fettucciato a scozzarcela come si fa da una vita. Io e te amici rivali. Ma soprattutto amici per sempre. Ciao Stecca, a presto 

Stefano Frassini