Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il nostro ritorno alla normalità? Nel Piano sanitario regionale

di Paola Mancuso (sindaco di Rio Marina)

Il nostro ritorno alla normalità? Nel Piano sanitario regionale

Caro Vanno,
l’intenso lavoro fatto – anche a seguito della rafforzata consapevolezza della grande responsabilità di una popolazione unita e decisa a non cedere un grammo dei suoi diritti primari – impone oggi di tirare le fila delle riflessioni e delle istanze e di trovare il modo di trasformare le impegni in garanzie. E’ prossimo del resto il momento della programmazione annuale della Regione su tutti i fronti, compreso quello della Sanità. La proposta di Piano sanitario regionale sarà a breve sul tavolo della Giunta per poi passare attraverso le consultazioni sui territori, tra cui il nostro che vedrà il Piano di Zona delineare in concreto il futuro dell’ospedale e dei servizi territoriali.
E’ questa la sede in cui la nostra peculiarità dovrà assumere i caratteri di una regolamentazione autonoma che tenga conto che l’insularità non è assimilabile a nessun’altra categoria di problematica e predisponga conseguentemente adeguate risposte. Ecco dunque che aprire ulteriori tavoli diverrebbe un modo per togliere dall’imbarazzo chi oggi è chiamato ad assumere precise responsabilità. Il primo segnale verrà sicuramente dall’incontro del 28 ottobre con l’assessore Scaramuccia alla quale è stata da tutti i sindaci sottoposta la richiesta di un “ritorno alla normalità”, ovvero di ripristinare la situazione dei reparti preesistente alle iniziative assunte dall‘Asl, con la conseguente necessità di verificare la portata della riorganizzazione in corso che pare mettere da una parte e togliere dall’altra. Non possiamo consentire niente di diverso da ciò che abbiamo chiesto facendoci voce delle legittime preoccupazioni di questo territorio e cogliere trasformarlo nel nuovo Dna della sanità elbana.