Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Mancuso presenta il ricorso, “ma non temo le elezioni”

Dopo la sentenza sull'incompatibilità il sindaco incontra la cittadinanza, annuncia l'appello e boccia la linea dell'opposizione: "Sentiamo un consenso rafforzato davanti a iniziative che mettono in difficoltà la vita del paese". Oggi alle 16 l'assemblea del "Forum cittadino" al centro polivalente

Mancuso presenta il ricorso, "ma non temo le elezioni"

Ricorrerà in appello, ora è ufficiale. Ma intanto annuncia che lavorerà nella pienezza dei poteri di sindaco fino al giudizio di secondo grado. E fa sapere che non teme le elezioni, anzi. Dopo la sentenza sulla incompatibilità delle due cariche di sindaco e segretario dell’Autorità portuale, il sindaco di Rio Marina, Paola Mancuso, ieri ha incontrato i suoi collaboratori e amici, e nel pomeriggio la popolazione, in un’assemblea convocata in piazza Salvo D’Acquisto.

“Ho comunicato – ha detto ai microfoni di Teletirreno (l’intervista è visibile allegata a questo articolo) la mia decisione di ricorrere in appello. Questo percorso è stato fatto coscienziosamente, tenendo conto di pareri e contributi che avevano rassicurato tutti noi che questi ipotesi non sussistesse”. Anche per questo, ha precisato, considera “doveroso perseguire queste ragioni e tentare di ribaltare una decisione che con una riflessione a freddo ritengo sempre più incerta e sempre più pienai di interrogativi”. L’appello – ha spiegato – comporterà sicuramente la sospensione della sentenza.

“La continuità dell’amministrazione – ha aggiunto – non è messa in discussine fino al grado di appello. Noi siamo certi che il nostro servizio debba continuare”. Gli atti fatti fino a oggi – ha spiegato ancora il sindaco – mantengono pienamente la loro validità: “Vorrei rassicurare i cittadini – ha detto – il lavoro fatto è quello di un’amministrazione che fino alla sentenza definitiva è quella scelta legittimamente dai cittadini”. Ora – ha concluso – andiamo avanti, vedremo cosa succederà e alla fine capiremo se questo percorso è giuridicamente è sostenibile o se andremo alle elezioni. Non abbiamo alcun timore di questa eventuale conseguenza, perché anzi sentiamo un consenso rafforzato davanti a un’iniziativa che mette in difficoltà la vita del paese, progetti e percorsi, e per la quale si percepisce una reazione di dissenso e una reazione di solidarietà”.

Intanto anche l’opposizione organizza un suo incontro con la cittadinanza. Oggi alle 16 ottobre, il Forum cittadino promuove un’assemblea al centro polivalente di Rio Marina per illustrare quelle che definisce le “reali conseguenze della sentenza del tribunale di Livorno sull’Amministrazione di Rio Marina e Cavo”.