Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Due principi d’incendio, lo stato d’allerta è ancora alto

Focolai alimentati dal forte vento di greco tramontana, poi subito circoscritti

Due principi d’incendio, lo stato d’allerta è ancora alto

Due principi d’incendio hanno tenuto in allerta questo pomeriggio le squadre specializzate elbane, a testimonianza di come – giustamente – sia ancora alto il livello di attenzione sul territorio. L’assenza di pioggia ormai da qualche mese e il contemporaneo forte vento di greco – tramontana hanno infatti alimentato i due focolai, creando apprensione dapprima a Mola – nel territorio del Comune di Porto Azzurro – e poi a San Giovanni, a Portoferraio.

Nel primo caso, intorno alle 16, le fiamme si sono sviluppate in un appezzamento di terreno incolto ed in una vigna adiacenti la strada provinciale, fra Mola e Gelsarello. Subito sul posto Vigili del Fuoco e Carabinieri, insieme ai volontari antincendio della Misericordia di Porto Azzurro e della Novac di Capoliveri. Il fuoco è stato presto messo sotto controllo, e i danni si sono limitati fortunatamente a qualche centinaio di metri quadrati di macchia bruciata.

Pochi minuti dopo, quando il primo intervento era già cominciato, è scattato un secondo allarme a San Giovanni, ma qui il problema è stato subito risolto da alcuni passanti, che sono intervenuti in prima battuta sul fuoco partito dalla fossetta a bordo strada. Le squadre antincendio subito giunte sul posto hanno completato l’opera. La notizia non sta dunque nei danni, ma soprattutto nello stato di rischio che rimane elevatissimo, anche alla luce delle previsioni meteo che non prevedono pioggia nel medio-breve periodo.