Quantcast
Il lupo si traveste da agnello ma è il portabandiera della Casta - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Il lupo si traveste da agnello ma è il portabandiera della Casta

di Lorenzo Marchetti (Pd)

Il lupo si traveste da agnello ma è il portabandiera della Casta

L’Elba è unita per difendere i suoi interessi e Barbetti non può dividerla col suo partitismo e coi giochini pro domo sua. Non so chi sia quel dirigente del Pd che al “termine della riunione sulla sanità elbana” ha apostrofato Ruggero Barbetti fino al punto di intimidirlo “solo per aver espresso un’opinione” e lo ha, addirittura, indotto a persare che forse si sarebbe dovuto difendere “da un attacco anche fisico”. Durante la riunione, anch’io ho avuto modo di scambiare qualche parola con Barbetti sul suo secondo intervento, quello sconfessato da Ciumai, che non aiutava a fare gli interesse e a risolvere i problemi dell’Elba e degli elbani. Considerata la lunga conoscenza che ho di Ruggero, gli ho anche detto come le sue parole mi parevano fuori luogo, ma lui dopo aver farfugliato qualche cosa, anzi quasi scusandosi, si è accomodato nuovamente sulla sua poltrona. Certo, il suo passato non è quello di unire, bensì di dividere come ha fatto quand’era il plenipotenziario di Matteoli al Pnat, insomma, Barbetti è quello dello spezzatino del Parco minerario e delle continue divisioni, così come ha fatto e sta facendo a Capoliveri, un paese da sempre orgoglioso e fiero del suo forte senso di appartenenza alla comunità. Ma il motto di Barbetti è: “Dividi e impera!”. Ora, lui lupo, tenta di travestirsi da agnello, ma a chi vuole confondere? Sappia accettare, serenamente e pacatamente, le critiche dei cittadini e ne faccia tesoro. Forse non ha capito che l’antipolitica colpisce anche lui, anzi, considerata l’anzianità di servizio, è individuato come il portabandiera elbano di quella che molti chiamano “la casta”».