Quantcast
"Non è questione di rispamio, conta l'efficienza delle scelte comuni" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Non è questione di rispamio, conta l’efficienza delle scelte comuni”

Il coordinatore del Pd Federico Mazzei conferma la linea del partito: "L’Elba abbia bisogno di essere finalmente amministrata. E le politiche comprensoriali falliscono se la nostra isola rimane divisa"

"Non è questione di rispamio, conta l'efficienza delle scelte comuni"

Urbanistica, rifiuti, approvvigionamento idrico, sanità, continuità territoriale , scuola. Tutti problemi comprensoriali che non potranno essere risolte fino a che l’Elba avrà otto distinte amministrazioni. Di questo ne è convinto Federico Mazzei, coordinatore elbano del Partito Democratico, ma anche professionista che si dice stanco di dover combattere con regolamenti, statuiti e strumenti diversi da zona a zona. “Sono favorevole all’istituzione del Comune unico – spiega Federico Mazzei coordinatore del Partito democratico ma anche come professionista- soprattutto per un motivo. Non credo sia una questione di risparmio di cui l’Elba oggi ha bisogno. Fondamentale è invece che questo percorso ci porterà ad un efficienza amministrativa. Credo che l’Elba abbia bisogno di essere finalmente amministrata. La questione è decidere una volta per tutte in questo senso, perché la storia di questi ultimo decennio dimostra che non è stata amministrata o lo è stata poco, per quelle cose che io definisco di ordinaria e straordinaria manutenzione, ma niente di più”. Si fa da tropi ani questa manutenzione, ma non si riescono a fare opere di ristrutturazione.

“L’Elba oggi ha bisogno di affrontare e risolvere i problemi grossi a livello comprensoriale – afferma – la storia, e con questo intendo Comunità Montana e Unione dei Comuni, ha dimostrato che a livello comprensoriale le questioni non sono state risolte e non lo saranno mai se amministrativamente la nostra isola rimane divisa. Ma come pensiamo ormai di affrontare tutti i problemi divisi?”. Neanche otto sindaci dello stesso coloro politico, secondo Mazzei potranno affrontare uno dei problemi comprensoriali. “Per un verso o l’altro si troveranno sempre in disaccordo – afferma Mazzei – E pur rappresentando un partito politico non avrei nessun problema se la prossima settima alla guida dell’Elba ci fisse un sindaco di centrodestra, sarebbe importante che ci fosse un sindaco e una giunta con persone che cercassero, ognuno per le proprie competenze di portare a frutto situazioni e assessorati vari. Oggi – termina – essendoci tanti assessori non coordinati tra loro si crea quello che oggi stiamo vedendo e stiamo vivendo”