Quantcast
Da oggi ripartiamo con una vertenza Elba in Regione - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Da oggi ripartiamo con una vertenza Elba in Regione

di Roberto MARINI (Presidente Udc provinciale)

Da oggi ripartiamo con una vertenza Elba in Regione

La visita del Consigliere Regionale UDC , Marco Carraresi, componente della IV Commissione, alla struttura ospedaliera elbana nel pomeriggio di giovedì e le varie testimonianze sono servite a far capire quali sono le difficoltà in cui versa il nostro territorio.
Una debolezza e una insufficienza che è evidente in tutti i settori socio-sanitari, ma che è clamorosa proprio nel settore più delicato e “vitale”: quello dell’emergenza-urgenza. Con una presenza di postazioni medicalizzate sul territorio che soprattutto d’estate è deficitaria e con un pronto soccorso che anche dal punto di vista strutturale è probabilmente il più inadeguato e “ristretto” dell’intera regione. Un settore nel quale non è possibile continuare a rinviare ogni risposta all’elicottero (peraltro ad oggi ancora da potenziare). Per non parlare poi della dotazione di strumentazione e di personale che soprattutto nel settore dell’anestesia e della rianimazione che è veramente insufficiente.
Per questo è necessario ed urgente partire con oggi con la “vertenza Elba”, che porti nei prossimi mesi all’inserimento nel nuovo Piano socio-sanitario regionale (che il Consiglio regionale approverà entro febbraio-marzo) di un capitolo dedicato alla specificità delle esigenze e dei problemi dell’Elba, prevedendo sia originalità organizzative che adeguati ed appositi finanziamenti di cui l’Ente Regione si dovrà far carico senza “diluirli” all’interno del finanziamento complessivo dell’Azienda sanitaria di Livorno. Sarebbe oltretutto un errore clamoroso continuare a considerare la vicenda Elba all’interno del capitolo dei “piccoli ospedali delle zone montane”, che ovviamente rischia di non tenere in adeguata evidenza e considerazione l’assoluta specificità della condizione di “insularità”.
Un motivo in più per garantire il massimo impegno dell’UDC perché ai cittadini elbani venga finalmente riconosciuta almeno la stessa dignità di tutti gli altri cittadini della nostra regione.