Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La Pubblica assistenza: “Non possiamo accettare tutto questo”

L'associazione esprime "piena solidarietà e partecipazione alla manifestazione contro i tagli all’ospedale"

La Pubblica assistenza: "Non possiamo accettare tutto questo"

Con questo messaggio la Pubblica Assistenza Porto Azzurro  esprime “piena solidarietà e partecipazione alla manifestazione contro i tagli all’ospedale”.

Noi soccorritori volontari, che in ogni momento, giorno e notte, tutti i giorni dedichiamo il nostro tempo disponibile  e gratuito per organizzare e svolgere una attività sanitaria importante per il nostro paese e la nostra Isola d’Elba;  noi volontari che in ogni momento rischiamo la  vita e quella degli altri con i nostri mezzi di emergenza, per poter  consegnare il prima possibile all’ospedale elbano i nostri concittadini e “ospiti” dell’Elba meno fortunati;  noi volontari che auguriamo sempre speranza e fiducia a questa nostra struttura indispensabile;  noi volontari che riscontriamo  in questo periodo che per semplici trattamenti,  i pazienti sono costretti ad andare in Continente diventando difficile e costosa anche per i familiari l’assistenza ai loro cari… non possiamo accettare tutto questo.

Siamo volontari e soprattutto cittadini dell’Isola d’Elba che amiamo la nostra Isola e pretendiamo rispetto,  per  una completa  assistenza socio-sanitaria per tutti con meno sprechi e valorizzazione del personale locale per un futuro in salute per noi e le nostre generazioni future…”. Il  presidente, il consiglio direttivo i soci e  volontari della Pubblica Assistenza Porto Azzurro esprimono la loro piena solidarietà e partecipazione alla Manifestazione contro i tagli all’ospedale dell’isola d’Elba. E invitano  tutti gli elbani a partecipare alla manifestazione per la sanità di venerdì 7 ottobre”.