Quantcast
Altre promesse? Non ci fidiamo Tutti in piazza per la nostra salute - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Altre promesse? Non ci fidiamo Tutti in piazza per la nostra salute

di Maurizio Poli (Movimento sociale Fiamma tricolore)

Altre promesse? Non ci fidiamo Tutti in piazza per la nostra salute

Non abbassiamo la guardia sulla sanità dell’Elba! Domani andiamo tutti alla manifestazione ! I sindaci elbani, dopo l’ incontro in Regione a Firenze si sono dichiarati, come al solito, soddisfatti. Sembra siano bastate altre promesse per tranquillizzarli, Io invece non mi sento  affatto nè tramquillo né sodddisfatto. L’assessore Scaramuccia ha affermato alla nostra rappresentanza  che “interesse della Regione è quello di potenziare la sanità dell’Isola d’Elba”. Si può credere a queste parole quando i fatti verificatesi fino ad oggi e le decisioni prese dalla Regione vanno tutte in direzione contraria?

Da quando è stata nominata assessore regionale alla sanità nell’ aprile 2010 la Scaramuccia quante promesse ha fatto? E quante ne ha mantenute? Ho fatto una veloce ricerca ottenendo questi risultati che dimostrano che bisogna ancora tenere alta la guardia perchè delle parole dell’ assessore non c’è da fidarsi.
– 22/09/2010 – Scaramuccia è all’ Elba per partecipare ad una seduta del Consiglio Comunale di Portoferraio quando esterna in quella sede : ” oggi ci avete prospettato le problematiche della sanità elbana e per noi è importante comprenderle”, è evidente che a distanza di un anno ancora non le ha comprese;
– 23/09/2010 – intervistata da TELETIRRENO la Scaramuccia aveva modo di dire “diamoci una mano non solo per non retrocedere dopo quello che abbiamo conquistato con fatica negli anni, ma soprattutto continuare ad AUMENTARE LA QUALITA’ DEI SERVIZI a cui siamo abituati ” (sic!);
– 16/11/2010 – la Scaramuccia in visita all’Elba, dopo aver definito la nuova area materno-infantile dell’ospedale  “fiore all’occhiello”, propose, in accordo con la conferenza dei sindaci e la direzione Asl, di attuare un’osmosi del personale tra i diversi reparti di ostetricia presenti sul territorio così da permettere a tutto il personale una crescita professionale uniforme; qualcuno di voi sa se questa promessa è stata mantenuta?
– 26/07/2010 – in IV commissione sanità in Regione, la Scaramuccia, rispondendo ad una interrogazione, ebbe ad affermare che al presidio ospedaliero di Portoferraio andava tutto bene e che ” nel giro di un paio d’ anni QUESTO OSPEDALE VEDRA’ CAMBIARE IL PROPRIO ASSETTO, FACENDONE UN OSPEDALE PIU’ MODERNO, sicuro e ” sentite ,sentite, ” soprattutto meglio rispondente alle esigenze di salute dei cittadini ” (sic!).; viene oggi da pensare o che abbia detto una falsità o che si sia sbagliata con qualche altro ospedale del continente;
– 02/03/2011 – presentando in Regione il nuovo piano sanitario dell’Asl la Scaramuccia ha modo di affermare che questo piano ” sarà focalizzato sul diritto alla salute della persona” (sic!);
– 22/03/2011 – la Scaramuccia non risponde a chi le chiede a cosa era dovuto il ritardo nell’ avvio  del day-service che era stato annunciato per febbraio 2011;
– 16/05/2011 – l’assessore annuncia novità per risolvere i problemi più urgenti e per la riorganizzazione dei servizi;
– 29_30/06/2011 – in visita al distretto la Scaramuccia promette che la piattaforma per l’elisoccorso ” sarà in funzione dal prossimo mese ” (sic!); siamo ad ottobre e il pegaso atterra sempre all’ aeroporto di Campo.
In merito all’ “ispirazione di fiducia” che dà questa sanità, vogliamo aggiungere qualche altra perla?
– 26/02/2010 – la direttrice Calamai, intervistata da Tenews, diceva: “l’ospedale di comunità (intesa come struttura di ricivero territoriale) e l’hospice oncologico sono i bisogni impellenti che SICURAMENTE realizzeremo entro il 2010” (sic!);
– 18/01/2011 – quando il dottor Vecce andò in pensione, la Calamai (braccio destro che la Regione ha munito di mannaia) rassicurò tutti gli elbani che “l’intenzione dell’ azienda è di MANTENERE ALTO IL LIVELLO DI QUALITA’ ASSISTENZIALE del reparto di medicina generale, per  questa ragione, A BREVE (!?), sarà individuato il nome del nuovo incaricato ” (sia!);
– 21/02/2011 – il responsabile Asl della zona Elba – dott.Massimo Scelza, su evidente suggerimento regionale, non esitò ad affermare che “NON CI SARANNO TAGLI ALLE UNITA’ OPERATIVE NEL NOSTRO OSPEDALE ” (sic!) (ndr – nell’ultimo biennio sono stati 22 i tagli tra medici ed infermieri!), aggiungendo che “a breve” avrebbero visto la luce  l’ospedale di comunità e l’hospice. Come si vede siamo di fronte al una infinita serie di promesse mai mantenute, per non dire di falsità, come sono convinto sarà anche questa volta. Quindi, domani tutti in piazza a difendere la nostra salute!