Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Comune unico, tre sindaci all’avvio della campagna per il referendum

Peria, Alessi e Barbetti hanno partecipato alla festa della De Laugier. Con loro anche il vicepresidente del Consiglio regionale. Iniziata l'autenticazione delle firme: 180 le sottoscrizioni raccolta, qualcuna anche dal "Continente". Serini: "Tutti insieme per dare nuovi strumenti a questo territorio"

Comune unico, tre sindaci all'avvio della campagna per il referendum

Primo ottobre festa del comune unico. Con lo slogan “Tutti per uno- abbiamo l’Elba in comune”, oggi pomeriggio al Centro De Laugier ha preso il via la campagna per la raccolta delle 5mila firme necessarie per arrivare al referendum consultivo sul comune unico. E solo oggi sono state già 180 le sottoscrizioni, provenienti da tutti i Comuni dell’Elba, e qualcuna anche dal territorio regionale. Tra relatori che hanno presentato le prospettive di questa iniziativa, il presidente del comitato promotore per il comune unico, Grabriele Orsini, insieme al vicepresidente, Maurizio Serini, ad Alberto Nannoni, membro attivo del comitato e a Giuliano Fedeli, vicepresidente del consiglio regionale. In sala tra cittadini ed esponenti di comitati e associazioni, Roberto Peria, Danilo Alesi e Ruggero Barbetti i tre sindaci elbani manifestamente a favore del comune unico. Ad autenticare le firme l’assessore portoferraiese Carlo Rizzoli. Domani un banchetto del comitato sarà presente anche alla Festa dell’Uva di Capoliveri per continuare la raccolta di firme. Da lunedì chi vorrà firmare potrà recarsi presso la sede comunale di appartenenza, o nella sede del comitato al palazzo della provincia in Viale Manzoni. “Siamo qui per dare nuovi strumenti – ha spiegato Serini – non un progetto predefinito che invece dovrà nascere con il contributo di tutti, per rendere il territorio il più possibile omogeneo”.

A.D.