Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

All’isola è tornata la grande vela con l’Elba Gold Cup

A Portoferraio un week end di regate con i monotipi Smeralda 888, in gara anche un Mascalzone Latino con al timone Achille Onorato: "Abbiamo voluto portare qui la tappa del circuito che si disputa in alcune tra le località più prestigose del mondo - ha detto - Il contesto è stupendo e non sfigureremo"

All'isola è tornata la grande vela con l’Elba Gold Cup

Si chiamano Smeralda 888, e sono dei monotipi molto tecnici, con 4/5 uomini di equipaggio. Sono le imbarcazioni protagoniste della Elba Gold Cup, la regata che si disputa in questo fine settimana nelle acque di Portoferraio. Una piccola flotta di imbarcazioni si affronterà fino a domani intorno allo Scoglietto. “Si tratta di barche molto tecniche – ci ha spiegato Marco Stevenazzi, segretario della Classe Smeralda 888 – e le regate sono davvero divertenti e tecnicamente molto valide. Devo dire però che siamo soprattutto entusiasti della location: noi che siamo abituati a regatare in posti meravigliosi come Saint Tropez, Porto Cervo, Valencia, la Corsica, Monaco, siamo rimasti davvero affascinati dalla bellezza della rada di Portoferraio e in genere dall’Isola d’Elba, dove siamo venuti per la prima volta”.

Fra gli equipaggi che lottano per la vittoria finale c’è anche un Mascalzone Latino, team al quale l’Elba è molto legata fin dai tempi dei primi approcci con la Coppa America. Al comando dell’equipaggio c’è Achille Onorato, figlio di Vincenzo, presidente e skipper di Mascalzone Latino, di cui ha evidentemente voglia di seguire le orme anche nel mondo della vela. “La regata sta andando abbastanza bene – ci ha raccontato Achille Onorato – ieri abbiamo disputato tre prove magnifiche, sfortunatamente non in condizioni meteo ottimali perché continui salti di vento hanno messo tutti in difficoltà. I nostri rivali sono tutti molto affiatati ed agguerriti, ma noi lotteremo fino all’ultimo per la vittoria finale”. “Il contesto è davvero stupendo – ha voluto ancora sottolineare Achille Onorato – ho cercato di spingere molto per portare una tappa di questo circuito all’Isola d’Elba, in quanto le altre prove si disputano nei posti più belli e prestigiosi del mondo, e mi sembrava importante passare anche di qui, certi di non sfigurare. Infatti tutti sono rimasti molto contenti, e credo che l’anno prossimo saremo di nuovo qui”. Le regate delle Smeralda 888, sotto l’organizzazione del Comitato dei Circoli Velici Elbani, si concluderanno domenica sera, con la festa finale della cerimonia di premiazione.