Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Voli bisettimanali convenzionati per Milano o Roma”

Le categorie si mettono insieme, con Elbafly, per discutere del bando per la continuità territoriale, dopo la storia infinita degli ultimi anni fra ritardi e inchieste. Richiesta prioritaria per ministero ed Enac è l'assegnazione diretta per fare presto. Poi modifiche su orari e destinazioni, anche non toscane

"Voli bisettimanali convenzionati per Milano o Roma"

È annunciato come imminente il nuovo bando per la continuità territoriale, il “concorso” per assegnare i contributi pubblici destinati dallo Stato ai collegamenti aerei per i residenti all’Elba. Ddopo la tormentata vicenda dei bandi sostanzialmente falliti prima per ragioni burocratiche, e poi per una pesante inchiesta penale che è passata sulla testa dell’Elba siamo di nuovo a un punto di svolta.

Le associazioni di categoria, coordinate da Elbafly, si sono incontrate e hanno lavorato a un documento che avanza richieste precise sul servizio, e le avanza a ministero, Enac, Regione, Provincia e Camera di Commercio. Confcommercio, Confesercenti, Albergatori, Faita e Cna dichiarano che avrebbero preferito, se lecita, un’assegnazione diretta, per procedere quanto prima e con maggiore efficacia, a una tempestiva preparazione della stagione estiva 2012. In mancanza di una assegnazione diretta, le categorie chiedono una nuova conferenza dei servizi, per definire il contenuto del bando in modo più rispondente alle esigenze dell’Elba. Per esempio viene contestato il volo Pisa-Elba a inizio giornata, con il ritorno a fine giornata. La richiesta è di predisporre due voli con orari invertiti. Altra richiesta è il pernottamento all’Elba dei velivoli, per evitare tratte con pochi passeggeri, dunque anti-economiche. Istanza ritenuta decisiva è l’inserimento di due tratte settimanali convenzionate per due hub non toscani come Milano e Roma, per sfruttare le coincidenze e le connessioni internazionali e agganciare flussi turistici internazionali. Ultima richiesta è premiare, nel bando, chi usa velivoli con più posti disponibili. Le richieste sono definite preliminari dalle categorie.