Quantcast
Una festa per il Comune unico Raccolta delle firme e discussione - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Una festa per il Comune unico Raccolta delle firme e discussione

I promotori mettono in moto la macchina referendaria. Dal 5 ottobre i moduli per firmare saranno a disposizione dei cittadini in tutte le segreterie dei Comuni elbani

Una festa per il Comune unico Raccolta delle firme e discussione

Riceviamo e pubblichiamo:

Parte sabato 1° ottobre al Centro “De Laugier” di Portoferraio l’ultima fase della procedura prevista dalla legge regionale per la presentazione al Consiglio della Regione Toscana della proposta di legge d’iniziativa popolare predisposta dal Comitato e dichiarata procedibile per l’istituzione del Comune Unico dell’isola d’Elba cui seguirà il referendum. Le firme sugli appositi moduli forniti dalla Regione cominceranno ad essere raccolte in occasione appunto di detta Festa del Comune Unico che vedrà, all’avvio, alle 17,30, l’illustrazione della legge che prevede, come è stato sempre assicurato, la tutela delle comunità locali con l’istituzione dei municipi nelle vecchie sedi comunali a garanzia della rappresentanza popolare e delle tradizioni locali. Seguirà l’interessante relazione storica redatta dagli studiosi locali che esaminerà l’avvicendarsi delle diverse comunità di cui era costituita l’Elba fino all’unificazione napoleonica e alla successiva ripartizione amministrativa negli attuali otto comuni oggetto di divisioni anche recenti. Si passerà poi a dare la parola ai cittadini che cominceranno a far sentire dal vivo il clima che questa iniziativa ha suscitato all’Elba e dintorni. Sono poi previsti e attesi i pareri dei sindaci elbani, dei rappresentanti delle categorie che hanno promosso l’iniziativa, degli ordini professionali e dei rappresentanti delle istituzioni che hanno preso impegno ad essere presenti.

Molto attesi, se verranno, gli interventi di Matteoli, di Bosi, della Velo, del vicepresidente del Consiglio regionale Fedeli e in ultimo dell’onorevole Ermete Realacci che trarrà le considerazioni finali. Al termine, per riportare tutti gli Elbani ai tempi d’oro dell’Elba che fu, il documentario realizzato dall’architetto Mario Ferrari, quasi un auspicio per il Rinascimento elbano che se anche non sarà più industriale come una volta dovrà trarre motivo dalla storia appunto per rilanciare l’economia insulare e costituire di nuovo motivo d’attrazione per gli investimenti pubblici e privati. Seguirà poi, nella migliore tradizione gastronomica elbana, la cena preparata dallo chef Alvaro Claudi che vuol contribuire all’autofinanziamento del comitato per le successive iniziative che si terranno in tutte le piazze dell’isola a cominciare dalla Festa dell’Uva a Capoliveri e delle Castagne a Poggio.

Il comitato avverte inoltre che dal 5 ottobre i moduli per firmare saranno anche a disposizione dei cittadini elettori in tutte le segreterie dei comuni elbani. Il Comitato avvisa inoltre che sempre da quella data è a disposizione la segreteria del Comitato nella sede di via Manzoni negli orari che saranno affissi in detta sede, nel sito www.comuneunicoelba.com e al cellulare 389931116.