Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

La Padulella a Noli agli Italiani di gozzo nazionale

Nel 2010 i vogatori del circolo elbano vinsero il titolo senior

La Padulella a Noli agli Italiani di gozzo nazionale

Domani e domenica Noli ospiterà la ventitreesima edizione dei Campionati Italiani di gozzo nazionale, organizzati dal Comune del sindaco Ambrogio Repetto in collaborazione con la delegazione provinciale FICSF Savona di Angelo Ganduglia: a quattro anni di distanza, la località del Ponente ligure torna a essere la capitale del canottaggio a sedile fisso rinnovando così l’amore per un’importante disciplina marittima di grande tradizione.
Dopo l’edizione 2010 di Paraggi, si preannunciano nuove e spettacolari sfide tra 31 equipaggi (6 Femminili, 6 Junior, 19 Senior), in forza a 20 club, provenienti da Genova (LNI Sestri Ponente, Club Sportivo Urania, Scalo Quinto, Sportiva Murcarolo, Gianni Figari Santa Margherita Ligure, San Giorgio Portofino, Agostino Moltedo San Michele di Pagana, LNI Chiavari e Lavagna, Associazione Sportiva Monilia), Savona (U Burgu Noli, Canottieri Finale Ligure), La Spezia (Ringressi, Mutuo Soccorso Marola), Isola d’Elba (Padulella, Porto Azzurro), Livorno (Canottieri Stazione, Unione Canottieri Livornesi, Canottieri Montenero) e Varese (Canottieri Caldè, Sport Club Renese).
Nel 2010 i titoli italiani andarono ai senior della Padulella (Giacomo Bigio, Roberto Lambardi, Francesco Gambini, Andrea Diversi, tim. Davide Boggio), alle donne del Murcarolo (Denise Zacco, Benedetta Bellio, Federica Torresi, Eva Sacchi, tim. Sara Nataletti) ed agli junior dell’Urania (Mattia Benvenuto, Ivan Dante, Lorenzo Simoni, Giovanni Zunino, tim. Marco Bonci). Difficile fare pronostici alla vigilia della rassegna nolese, nella categoria Senior i padroni di casa del Rione U Burgu vogliono regalare un bel risultato ai propri tifosi dopo il bronzo conquistato da Davide Luca, Simone Eologio, Gino Grosso e Guglielmo Bonora (tim. Jacopo Paggi) un anno fa a Paraggi dietro agli elbani e al quotato equipaggio del Ringressi. Il 28 agosto, con Alessio Borghesi e Walter Bozzo al posto di Grosso e Bonora, la vittoria del titolo regionale ligure per il Burgu mentre la prova nazionale di Moneglia è andata ai ragazzi di Muggiano. I conti con l’Elba, la Padulella di Porto Ferraio due volte consecutivamente campione d’Italia, vanno sempre fatti. In campo femminile e junior successi monegliesi per San Michele di Pagana (Chiara Maddalo, Miriam Trentalancia, Beatrice Gnecco e Silvia Simoni, tim. Laura Floris) e LNI Chiavari e Lavagna (Emanuele Marchetti, Andrea Sanguineti, Giorgio Domenichini e Alessandro Spotorno, tim. Cecilia Roncisvalle).
Le gare si svolgono su un percorso complessivo di 1500 metri con tre giri di boa che aggiungono il fascino dell’imprevedibilità alla competizione e, oltre alla forza ed alla tecnica dei canottieri, valorizzano ulteriormente il ruolo del timoniere. Domenica mattina ci sarà anche l’esibizione del gruppo di atleti speciali “Canottaggio per Tutti” su Happy, la barca per tutti.
Nel calendario della Federazione Italiana Canottaggio Sedile Fisso, presieduta da Narcisio Gobbi, i Tricolori di Noli arrivano due settimane dopo quelli di Corgeno (Jole Lariane ed Elba) anticipando di sette giorni la prima edizione del Campionato Italiano di Voga in Piedi in programma a Sparafucile (Mantova). Il via alle regate è previsto per domani alle 9:15, batterie ed a seguire recuperi. In serata ci sarà l’incontro conviviale con atleti e tecnici. Domenica, dopo la cerimonia d’apertura, semifinali (ore 10) e finali a partire dalle 12.