Quantcast
"Sforamento di 400mila euro e bilanci. Che è successo con quei lavori?" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“Sforamento di 400mila euro e bilanci. Che è successo con quei lavori?”

L'interrogazione del gruppo consiliare di minoranza "Elba protagonista", sugli interventi eseguiti nel bacino di Nisporto e finanziati dalla Regione

"Sforamento di 400mila euro e bilanci. Che è successo con quei lavori?"

Lavori di messa in sicurezza del bacino di Nisporto finanziati per un importo totale di 2.188.483,93 euro, con denaro pubblico dalla Regione che, sino a oggi ha erogato 1.965.645,54 euro, come dichiarato dall’Autorità di Bacino. Poiché dalla documentazione da noi richiesta e acquisita risulta che la Ditta Terra – Uomini – Ambiente, appaltatrice dei lavori di Nisporto, assieme al Tecnico Ingegner Fernando Muccetti progettista, direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza, hanno ricevuto il pagamento totale per un fatturato pari a 2.425.588,01 euro, come risulta dai mandati di pagamento emessi da questo ente.

Questo “incredibile” fatto ha generato da luglio 2006 uno sforamento di spesa per un importo documentato di 450.000 euro. Chiediamo pertanto:

1. La provenienza a Bilancio Entrata della copertura di spesa eccedente;

2. La motivazione dello sforamento sull’importo del progetto finanziato;

3. Il contratto di appalto dei lavori affidati alla Ditta Terra  – Uomini  – Ambiente riporta una spesa pari a € 1.492.560,00. Risultano pagati da quest’Amministrazione alla Ditta € 2.047.560 (relazione Arch. Luca Tordelli responsabile Area tecnica). A cosa è dovuta questa differenza? Esiste un’integrazione del contratto iniziale? Esistono varianti in corso d’opera che giustificano la spesa eccedente? Dai mandati di pagamento la spesa risulta iscritta a bilancio esclusivamente al Titolo II Conto capitale e in entrata non risultano somme al Titolo II atte a pareggiare le uscite. In entrata per i lavori di Nisporto risulta solo il finanziamento della Regione dichiarato, per altro dalla lettera Prot. N° AOO-GRT/102791/E30.20 del 21/04/2011 dell’Autorità di Bacino pari a  1.969.645,54 euro.

Lo sforamento di spesa per oltre  450.000 (parliamo di quasi mezzo milione di euro) non risulta finanziato dai mutui o da altri Enti. Come può la spesa risultare al Titolo II? Sono forse state utilizzate somme vincolate destinate ad altre opere? Il finanziamento di 999.000 euro del ministero dell’Ambiente risulta incassato nello stesso capitolo di Bilancio del finanziamento di Nisporto, operazione alquanto discutibile, trattandosi di un’opera e soldi di provenienza di altro ente. Gli stessi 999.000 euro non risultano pagati, non essendo stata eseguita l’opera ma non risultano iscritti a Bilancio nell’anno 2009 nei residui? I soldi sono stati versati dal Ministero dell’Ambiente nell’anno 2005. Come hanno fatto a riapparire nel Bilancio di Previsione anno 2011?

Gruppo di minoranza consilare “Elba Protagonista”