Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Puntura d’insetto, un turista in shock anafilattico

Il fenomeno è in aumento, si registra almeno una volta al giorno nella sola Campo, dove oggi un giovane tedesco è svenuto per un "pizzico" di ape

Puntura d'insetto, un turista in shock anafilattico

Un problema che quest’estate ha davvero preso il sopravvento costringendo i soccorsi solo a Marina di Campo a intervenire almeno una volta al giorno nell’ultima settimana. E’ il fenomeno delle punture di insetto ed in particolare di vespe e calabroni che in questa stagione 2011 sembrano davvero incrementate all’Elba ed in altre calde località turistiche balneari del belpaese. Ma purtroppo questi piccoli insetti a strisce gialle e nere, seppur per difesa, possono davvero diventare dei killer per l’uomo, qualora ad essere punti siano soggetti allergici al siero iniettato con la puntura. Lo schok anafilattico è sempre in agguato ed è ben intervenire subito se non si vuole rischiare il peggio. Anche oggi proprio nel comune di Campo Nell’Elba un caso del genere. Un giovane tedesco in vacanza sull’isola è stato soccorso oggi sulla spiaggia di Seccheto dopo essere svenuto. Causa del malore improvviso, una puntura di ape risalente al giorno precedente e sottovalutata dal ragazzo che senza porvi rimedio si è recato in spiaggia il giorno successivo lasciando che il siero della puntura facesse effetto. E così dopo meno di 24 ore la svenimento. L’ambulanza del 118 è intervenuta subito, ha stabilizzato il paziente e trasferito il giovane al pronto soccorso. Si trattava anche in questo caso di shock anafilattico, cui per fortuna si è potuto porre rimedio.