Quantcast
Matteoli boccia Tozzi. Sostegno a un presidente elbano - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Matteoli boccia Tozzi. Sostegno a un presidente elbano

Il ministro all'Elba parla di continuità territoriale, apre alla fruizione turistica di Pianosa, non dice no al Comune unico ma avverte: "Se restano gli otto municipi che senso ha l'accorpamento". Infine interviene nella bagarre dentro al Pnat: "Inusuale e inopportuno il comportamento del presidente"

Matteoli boccia Tozzi. Sostegno a un presidente elbano


La visita del Ministro Altero Matteoli a Campo nell’Elba per la presentazione del documentario dedicato a Pianosa è stata l’occasione per lui per affrontare numerosi temi legati alla politica locale e alle problematiche che interessano l’isola. Come ministro delle infrastrutture e dei trasporti, ha avuto occasione di incontrare il nuovo amministratore delegato di Alatoscana con il quale ha affrontato il grave problema della continuità territoriale. L’incontro – spiega Matteoli – è servito a fare chiarezza sullo situazione in cui versa oggi l’aeroporto elbano, il più caro in termini di tariffazione sui voli e sui servizi d’Europa”.

La proposta del ministro è quella di un confronto serio con la regione ed in particolare con il presidente Rossi per soluzioni condivisibili per l’attuazione nel più breve tempo possibile di una vera continuità territoriale. E Matteoli non tralascia di guardare oltre: “Importante impegnarsi per far sì che la gestione dello scalo elbano sia strettamente legata al territorio”. Matteoli ha affrontato anche altri importanti questioni da quella sulla fruibilità dell’isola di Pianosa che vede votata a un turismo non elitario fino all’ultima bagarre politica scoppiata all’interno del Parco dell’arcipelago toscano, con il presidente Mario Tozzi che ha siduciato il vicepresidente ad Angelo Banfi, per “delegare” la presidenza a Umberto Mazzantini. “Il comportamento del presidente del Parco nazionale Mario Tozzi è quantomeno inusuale per non dire inopportuno – ha sottolineato il Ministro – se si considera che si tratta di un presidente fin troppo assente dal territorio e comunque a un passo dalla fine del proprio mandato. E Matteoli incalza dando la propria disponibilità a lavorare per il sostegno di candidature di elbani alla futura presidenza del Parco. Poi la questione del Comune unico. “Ben venga la semplificazione amministrativa, ma ci vuole un progetto chiaro, se dobbiamo andare verso un unico Comune elbano mantenendo le otto municipalità viene meno lo scopo stesso del Comune unico”.