Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Sul nuovo mercato di Procchio l’opposizione sbaglia

Carlo Eugeni (condotta Slow Food Isola d’Elba)

Sul nuovo mercato di Procchio l'opposizione sbaglia

In risposta all’intervento firmato dal signor Pasquale Berti, capogruppo di Marciana col sorriso, “….Mercato della Terra e del Mare a Procchio, inaugurazione sontuosa e poco altro”, Slow Food Condotta Isola d’Elba tiene a precisare che il Mercato oggetto dell’articolo è stato affidato a Slow Food dalla Regione Toscana per la sua gestione e che in Toscana sono già operativi, con lo stesso sistema, già ben 3 Mercati della Terra: Montevarchi con cadenza giornaliera San Miniato con cadenza mensile, San Giuliano Terme anch’esso mensile ma che diventerà settimanale a partire dal prossimo 1 gennaio 2012. Quanto a Procchio, 4° mercato della Terra gestito in Toscana da Slow Food, è prevista una cadenza settimanale a partire da settembre e bisettimanale per il periodo estivo. Le preoccupazioni del signor Berti ci appaiono, pertanto, esagerate e fuori luogo.

Per quanto attiene al finanziamento, precisiamo che i 140mila euro sono stati assegnati per il “Progetto Mercato” al Comune di Marciana che ha identificato nella zona di Procchio, esattamente nell’area denominata “Parco Attrezzato di Procchio”. Il luogo ideale dove insediare il Mercato della Terra sfruttando attrezzature e spazi preesistenti non adeguatamente utilizzati e da rivalutare. Tale iniziativa ha lo scopo di fungere da stimolo per gli elbani e gli ospiti che frequentano la nostra Isola per acquistare prodotti agricoli a filiera corta, detti anche a chilometro zero e, unicamente per il nostro Mercato, anche il pescato locale.