Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CROCE VERDE, SOLO 5 PREMI RECLAMATI, 3 FUORI ELBA

NON ANCORA RITIRATA LA FIAT 500 PRIMO PREMIO DELLA LOTTERIA

CROCE VERDE, SOLO 5 PREMI RECLAMATI, 3 FUORI ELBA

Non è stata ancora reclamata la fiammante Fiat 500, 1° premio della lotteria di Natale della Croce Verde, abbinato al biglietto numero 0305. Fino ad ora – degli otto in palio – ne sono stati reclamati solo cinque: il 2°, un motorino, che è stato vinto da un turista di Grosseto; il 5° – un navigatore satellitare – da una persona di Carpani; il 7° – un lettore Ddv – vinto da una persona residente a Pontedera. Il 3° un televisore Lcd, vinto da una persona di Arezzo, e il 6° vinto ancora a Portoferraio.

Su 5, tre vincitori non sono elbani. Il premio andrebbe reclamato entro 5 giorni, così come previsto dal regolamento delle lotterie Onlus, “ma noi – ci ha rassicurati il presidente della Croce verde Paolo Magagnini – restiamo a disposizione del fortunato vincitore anche nei giorni successivi”. La serata – al di la della lotteria – è stata un successo quanto a spettacolo, trasmesso anche quest’anno in diretta da Tele Tirreno Elba, e condotta da un impeccabile Paolo Chillè. Sul palco si sono alternati i bravissimi ragazzi di MusicantoElba, l’esaltante Irene Guglielmi, per finire con una grande interprete degli anni Sessanta, l’intramontabile Wilma Goich. Con una novità, quest’anno: la partecipazione dei bambini delle scuole materne portoferraiesi che si sono sbizzarriti a realizzare gli striscioni che hanno fatto da scenografia sul palco, rappresentavano il Natale nelle situazioni più varie, da quella più tradizionale dell’albero, fino ad arrivare in fondo al mare. Fra l’altro, i bambini dell’asilo di San Rocco hanno fatto gli straordinari, ed hanno scandito con dei cartelli realizzati da loro, il primo lancio pubblicitario della trasmissione in diretta tv. A loro sono stati distribuiti dei buoni acquisto da cinquanta euro ciascuno, da spendere nei negozi del gruppo Nocentini: avrebbero dovuto andare al migliore striscione, ma alla fine sceglierne uno è stato difficile per cui si è deciso di premiare tutti. “Abbiamo deciso – ha concluso Magagnini – di far diventare la loro partecipazione un punto fermo anche per le prossime edizioni”.