Quantcast
"SINDACI IN SCADENZA E REGIONE PENALIZZANO L'ELBA" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“SINDACI IN SCADENZA E REGIONE PENALIZZANO L’ELBA”

BOSI: "L'UNIONE DEI COMUNI NON E' UNO STRUMENTO UTILE, E LE BUGIE DI PERIA, PD E SINISTRA COPRONO LA VERGOGNA DI QUESTA SCELTA SBAGLIATA"

"SINDACI IN SCADENZA E REGIONE PENALIZZANO L'ELBA"

L’Unione dei Comuni torna a far discutere. Non sono piaciute al sindaco di Rio Marina Francesco Bosi le dichiarazioni che, da sinistra e dal collega di Portoferraio, hanno celebrato l’adesione di Portoferraio, e di altri quattro Comuni, al nuovo ente comprensoriale, attaccando chi è rimasto fuori: “La vicenda dell’Unione dei Comuni – dice Bosi – continua ad essere portata avanti con uno spirito polemico che dovrebbe essere indirizzato alla Regione, invece che ai Comuni che, in modo legittimo e fondato, hanno deciso di non aderire. Amareggia e impressiona il tentativo martellante di tenere in piedi un’opera di disinformazione per cui le Comunità insulari non esisterebbero e necessiterebbero di nuovi provvedimenti legislativi. Tutto falso, basta leggere il Testo unico degli enti locali, all’articolo 29, che nessuno ha cancellato.
Tutto ciò il sindaco Peria lo sa bene, anche se fa finta di ignorare la verità”.

“La verità – per Bosi – è che la Regione ha penalizzato le isole, e ciò che è grave è che riuscita a trovare nei sindaci amici degli strenui difensori – non delle comunità amministrate ma – degli interessi di parte. E oltretutto, e la cosa è scorretta istituzionalmente, hanno fatto impegnare degli organi in scadenza in decisioni impegnative di lungo periodo. L’Unione dei Comuni non è uno strumento utile all’Elba, ma una foglia di fico che copre la vergogna di quella scelta sbagliata. Non sorprende che si ostini a difenderla la Sinistra di Alessi, che ha ottenuto una specie di ‘legge ad personam’ ottenendo che il presidente possa non essere sindaco. Sbalordisce invece l’atteggiamento ancora rinunciatario, contraddittorio e propagandistico del Pd. Ma le bugie hanno le gambe corte”.