Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

INFILTRAZIONI D’ACQUA ALL’ASL DI PORTO AZZURRO

L’AMBULATORIO DI RIABILITAZIONE DA FINE NOVEMBRE E' FERMO E I PAZIENTI SONO STATI DIROTTATI A PORTOFERRAIO. RISULTANO REGOLARI ALTRI SERVIZI

INFILTRAZIONI D'ACQUA ALL'ASL DI PORTO AZZURRO

Piove sulla sanità elbana, in particolare sui servizi di riabilitazione. Dopo le infiltrazioni d’acqua avvenute nei giorni scorsi alla Residenza sanitaria assistenziale di San Giovanni – denunciate anche ieri dal consigliere regionale Leopoldo Provenzali insieme ad altri inconvenienti all’impianto di riscaldamento – anche il distretto di Porto Azzurro ha dovuto chiudere i battenti l’ambulatorio di fisioterapia e di logopedia a causa di una copiosa infiltrazione d’acqua proveniente dal tetto dell’edificio. Non è la prima volta che un inconveniente del genere accade a Porto Azzurro: già nel dicembre del 2005 un problema identico costrinse l’intero distretto alla chiusura temporanea. Stavolta l’infiltrazione è localizzata solo in un’ala dell’edificio, ma ha costretto la direzione sanitaria elbana – pare da fine novembre – a dirottare tutti i pazienti nella Rsa di San Giovanni, a Portoferraio. Funzionano regolarmente, invece, gli altri servizi della struttura portoazzurrese, quelli infermieristici, quelli legati alle prenotazioni specialistiche, i prelievi di sangue e altri servizi ambulatoriali. La chiusura sembra essere “sine die”, anche perché, fino a questo momento – a causa del perdurare del maltempo – non è stato possibile effettuare intervento sulla struttura. “Nonostante la mia veste di primo cittadino e di medico – ci ha detto il sindaco di Porto Azzurro maurizio Papi – ho saputo la cosa solo dai miei pazienti – ci ha detto – dall’Asl non ho ricevuto notizie, né tantomeno rassicurazioni di ripresa del servizio”.