Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PILA, L’ASL CONTESTA AD ALATOSCANA L’INADEMPIMENTO

L'AZIENDA: "LA CONVENZIONE DEVE GARANTIRE SEMPRE LA PRATICABILITA". IL GUASTO, RISOLTO, DOVUTO AL RIEMPIMENTO D'ACQUA DEL GRUPPO OTTICO

PILA, L'ASL CONTESTA AD ALATOSCANA L'INADEMPIMENTO

Sul mancato atterraggio dell’elisoccorso regionale all’aeroporto della Pila, per un trasferimento urgente di una cittadina presso il presidio ospedaliero di Livorno, la Azienda Usl 6 precisa le responsabilità di Alatoscana, che gestisce lo scalo elbano: “La società Alatoscana ha firmato con la Usl una convenzione nella quale s’impegna a garnatire le condizioni di praticabilità dell’aereoporto ed eventualmente darne notizia immediata e preventiva in merito ad eventuali condizioni che determinino l’impraticabilità della pista”.

Poi il chiarimento sul fatto di ieri: “Lunedì 5 gennaio, la Usl non ha ricevuto alcuna comunicazione preventiva; gli operatori del 118 hanno invece dovuto gestire una situazione imprevista e difficile, essendo costretti a riportare la paziente all’ospedale in attesa dell’atterraggio della mattina successiva”.

La Usl ha inviato una nota alla società Alatoscana Spa per contestare l’inadempimento, e per assicurarsi che non si possa più ripetere un evento come quello occorso alla cittadina. “Per completezza di informazione – conclude la nota dell’Usl – segnaliamo che il guasto all’impianto di illuminazione è stato causato dal riempimento di acqua di un gruppo ottico, e che il problema è stato risolto nella giornata successiva all’evento”.